Instagram Facebook Youtube #abruzzoimpresa
AccediAccedi

Chieti, per i detenuti del carcere di Madonna del Freddo inizia una nuova vita

I risultati dell’iniziativa “In & Out the jail”, lanciata nel 2022 dall’Organismo di Formazione Nexus For Skill Srl congiuntamente alla Cooperativa sociale Frontiera lavoro e finanziata dalla Regione, sono stati presentati al Teatro Barbella. Il progetto ha come obiettivo il reinserimento nella società civile dei detenuti del carcere teatino, che diventa un laboratorio per il riscatto sociale

di Davide De Vincentiis

L’Organismo di Formazione Nexus For Skill, Nxs S.r.l., con sede a Pescara insieme alla cooperativa sociale “Frontiera Sociale” ha lanciato due anni orsono il progetto “In&Out the Jail”, avente il fine di favorire il reinserimento sociale dei detenuti: vi hanno aderito otto istituti, tra cui il carcere di Chieti. Lo scorso 22 gennaio, presso il museo Barbella, sono stati presentati i risultati di quest’iniziativa, che ha proposto ai detenuti due percorsi finalizzati al conseguimento di due qualifiche professionali, quella di pizzaiolo e quella di operatore di confezioni.

Soddisfatte le autorità, a partire dal direttore del carcere chietino Franco Pettinelli.

“La finalità è cercare di dare ai detenuti la possibilità di reinserimento sociale e uno sbocco nel mondo del lavoro”, che ha colto poi l’occasione per ringraziare il personale della Polizia Penitenziaria. Lieto del buon esito del progetto, primo cittadino teatino Diego Ferrara, che ha spinto affinchè il Comune patrocinasse l’iniziativa. “Vogliamo essere attivi e partecipi secondo le nostre linee di mandato -, asserisce il sindaco - il carcere diventa così un laboratorio tecnico e sociale”. La stessa linea di pensiero è stata seguita anche dalla comandante Alessandra Costantini, per cui il progetto è “un’apertura del carcere alla società”, sostenendo anche che “giornate come queste sono una vittoria perchè i ragazzi si sono messi in gioco e perchè hanno ottenuto un grande risultato”. Fine delle attività di reinserimento è quello di superare “il paradigma del carcere come mera applicazione di una punizione - afferma Maria Merlino - e farlo diventare un ponte per l’esterno”.

Il corso da pizzaiolo è stato tenuto da Angelo Ferente, mentre quello da sarta da Annie Di Sante Marolli, abili a coinvolgere con le loro attività i detenuti. “Grazie a questo bellissimo progetto abbiamo potuto rivivere momenti di libertà che fanno bene al cuore - legge Anna, portavoce del gruppo di detenute del corso di sartoria - questa esperienza formativa ha stimolato la nostra creatività e la possibilità di esprimere la nostra personalità tramite il fantastico mondo della sartoria. Sin da subito ci siamo sentite accolte, comprese e non giudicate. Questo ci ha permesso di credere in un cambiamento concreto, ci hanno permesso una crescita personale in un momento della vita in cui tutto sembra essere portato”. Interviene poi Arturo, portavoce dei pizzaioli, che sintetizza l’esperienza in due parole chiave: perchè e speranza. “Perchè vuol dire capire i processi fisici e chimici di un impasto o una cottura che ci hanno dato le competenze per svolgere il mestiere”. La speranza, dal canto suo, rimanda all’augurio per un futuro diverso e, soprattutto, migliore. “All’inizio molti di noi erano titubanti,- ricorda Arturo - ma dopo sei mesi ora tutti vogliamo fare il pizzaiolo. La speranza è che questo possa essere il lavore da fare fuori, una volta giunta la libertà”.

 

 

Continua a leggere in Focus...

Toccaferro, dai sapori abruzzesi della nonna al format gastronomico di successo nazionale

Ultimo progetto dell’inarrestabile Daniele Capperi è il Palazzo Toccaferro. Verrà aperto in...

Continua a leggere...

Cantina La Quercia, una storia di amicizia, passione e territorio

L’azienda agricola si trova a Morro d’Oro nelle colline teramane ed è stata rilevata nel...

Continua a leggere...

Vigneto Sicuro: è abruzzese l’App che difende i vigneti da peronospora e oidio

La startup abruzzese Trace Technologies ideatrice di Vigneto Sicuro raccoglie capitali, cresce e...

Continua a leggere...
ABRUZZO IMPRESA è il portale online che racconta quotidianamente il mondo dell'imprenditoria abruzzese. Questa testata giornalistica nasce nel 2006 in versione cartacea con lo scopo di raccontare attraverso interviste e approfondimenti l'economia abruzzese. Il vero grande valore aggiunto di questa nuova scelta editoriale è la Web Tv di ABRUZZO IMPRESA che permette ad imprenditori e manager di esporre le loro storie. I canali Facebook, Instagram e Linkedin sono lo strumento di espansione del sito ufficiale che vede nell'ipertestualità una importante via di sviluppo.
Fabio De Vincentiis
Editore
Eleonora Lopes
Direttore Responsabile
Gianluigi Tiberi
Coordinatore web-tv
La Redazione