Instagram Facebook Youtube #abruzzoimpresa
AccediAccedi

A Lancianofiera, dal 22 al 25 marzo, c’è la 62esima edizione della Fiera Nazionale dell’Agricoltura

250 espositori, 500 referenze, 16 appuntamenti per raccontare il territorio e le sfide del comparto agricolo, guardando ai giovani e al mondo delle professioni

a cura della redazione

“Capace di veicolare i grandi cambiamenti che stanno investendo il mondo agricolo, aperta al territorio, interessata a raccontare le potenzialità e le realtà che animano il comparto, intenzionata a catalizzare gli interessi delle giovani generazioni: saranno questi i tratti distintivi – ha detto il presidente di Lancianofiera Ombretta Mercurio ai giornalisti – della 62esima Fiera nazionale dell’Agricoltura, tra le più apprezzate del centro-sud Italia. Nelle corde di Lancianofiera da sempre, da quando nel 1961 fu organizzato il primo appuntamento fieristico del settore agricolo in città, la Fiera di Lanciano è la prima grande sfida che mi trovo ad affrontare a pochi mesi dall’inizio del mio mandato. Il futuro del Polo fieristico regionale d’Abruzzo, oggi, a mio avviso, non può prescindere da un lavoro di rete con le realtà locali, dal dialogo con altri enti fieristici italiani ed esteri e dal confronto con il mondo produttivo in una dimensione europea. Dal 22 al 25 marzo e sempre guardando ad un mondo, quello agricolo, in continuo cambiamento – ha aggiunto Mercurio, presentando la manifestazione - apriremo il 2024 di Lancianofiera con il nostro appuntamento più noto ed amato che potrà fregiarsi, a testimonianza dell’importanza e del valore che essa riveste nello scenario regionale e nazionale, del patrocinio del Ministero dell’Agricoltura e della partecipazione, nel giorno dell’inaugurazione, del ministro Francesco Lollobrigida e di molti altri autorevoli esponenti istituzionali e rappresentanti del mondo delle confederazioni agricole e dei professionisti del settore”.

Ministero dell’Agricoltura e collaborazione con il Corpo Forestale dello Stato

Anche per la sua 62esima edizione la fiera potrà fregiarsi del patrocinio del Ministero dell'Agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste e vedrà, fra gli altri, la partecipazione, alla cerimonia d’inaugurazione, del ministro Francesco Lollobrigida. Rinnovata anche la collaborazione con il Corpo Forestale dello Stato che vedrà anche la presenza dei Carabinieri Forestali a cavallo.

Area espositiva interamente occupata

Punto di riferimento dell’intero comparto agricolo, in particolare per l’offerta di macchine, trattori e sistemi per l’agricoltura e attrezzature per la viticoltura e l’olivicoltura, la Fiera Nazionale dell’Agricoltura, manifestazione di punta del Polo fieristico regionale d’Abruzzo, porterà in mostra 250 espositori e 500 referenze, con la presenza di grandi aziende, anche internazionali, leader nella vendita di macchine agricole, attrezzature per giardinaggio e strumenti professionali per la cura del verde.

Padiglione e servizi

Un intero padiglione sarà dedicato ai servizi ed ospiterà gli stand istituzionali, delle confederazioni degli agricoltori, delle associazioni e delle professioni legate all’agricoltura. Saranno due le aree food presenti, dislocate nei padiglioni 1 e 3, con gli spazi commerciali esterni dedicati allo street food. Gli espositori potranno contare su spazi più ampi e accoglienti e l’intero Polo fieristico sarà connesso e coperto da wi-fi gratuito per tutti gli utenti, con una rete dedicata ed efficiente riservata agli espositori.

 Sedici appuntamenti per raccontare il territorio e le sfide del comparto agricolo, guardando ai giovani e al mondo delle professioni

Doppia dislocazione per convegni e workshop che, promossi dall’ente fiera in collaborazione con confederazioni di agricoltori, enti, agronomi, periti agrari, Asl Lanciano-Chieti Vasto, Regione Abruzzo, Inail, associazione nazionale Città del Vino, Istituto agrario di Scerni, ordine degli Ingegneri, Enesco, Consorzio Ab.Side-Smart Innovation, associazione culturale Il Mastrogiurato, associazione Città della Terra Cruda e CedTerra, ConnectAbruzzo per il Progetto Upskilling Rural cofinanziato da Erasmus+, Biodistretto Le verdi Valli Teatine, saranno ospitati all’interno delle sale conferenze dei padiglioni 3 e 4 con un programma che toccherà svariati temi.

Si parlerà di agricoltura biologica; agroindustria e possibili investimenti; fotovoltaico ed economie green; rural management con la presenza di una delegazione di studenti dalla Grecia coinvolti nel progetto europea Upskilling Rural cofinanziato da Erasmus+. Inoltre non mancheranno approfondimenti sullo Smart Farming e sulle nuove frontiere dell’innovazione tecnologica in agricoltura. Si parlerà anche di sicurezza sul lavoro con le nuove linee guida e i bandi Inail per Agricoltura e vitigni resistenti e mitigazione dei danni climatici. Saranno poi presentati gli ultimi risultati dell’osservatorio sull’enoturismo e la vendemmia turistica, si avrà poi l’opportunità di approfondire le conoscenze sulle Case in terra cruda “fra storia, tradizione e sostenibilità”; sul Biodistretto Le verdi Valli teatine per lo sviluppo sostenibile e sul Marchio collettivo Trabocco: la forza di un territorio al servizio dello spumante d’Abruzzo DOC. Sarà proposto anche l’incontro “Dalle grandi fiere medievali alle moderne esposizioni. Un racconto storico per scommettere sul futuro”. Infine, domenica, 24 marzo è in programma “Viaggio nella storia: spettacolo itinerante del Gruppo Sbandieratori e musici di Lanciano e In nomine Anxa.

 

Continua a leggere in Eventi & Convegni...

L’Abruzzo porta a Vinitaly il racconto delle sue sottozone

In agenda, oltre alle tante attività e degustazioni aperte al pubblico, masterclass dedicate...

Continua a leggere...

Il birrificio Tre Caratteri ottiene un importante riconoscimento dalla Francia

Il birrificio siciliano che parla abruzzese si è aggiudicato due medaglie d’argento al...

Continua a leggere...

Lorenzo Gatti presenta i suoi vini alla ristorazione abruzzese

La degustazione degli spumanti Franciacorta della cantina Enrico Gatti è stata organizzata a...

Continua a leggere...
ABRUZZO IMPRESA è il portale online che racconta quotidianamente il mondo dell'imprenditoria abruzzese. Questa testata giornalistica nasce nel 2006 in versione cartacea con lo scopo di raccontare attraverso interviste e approfondimenti l'economia abruzzese. Il vero grande valore aggiunto di questa nuova scelta editoriale è la Web Tv di ABRUZZO IMPRESA che permette ad imprenditori e manager di esporre le loro storie. I canali Facebook, Instagram e Linkedin sono lo strumento di espansione del sito ufficiale che vede nell'ipertestualità una importante via di sviluppo.
Fabio De Vincentiis
Editore
Eleonora Lopes
Direttore Responsabile
Gianluigi Tiberi
Coordinatore web-tv
La Redazione