Instagram Facebook Youtube #abruzzoimpresa
AccediAccedi

L’imprenditrice teramana Antonella Ballone si candida alle elezioni europee del 9 giugno

A capo della Baltour, la Ballone è in corsa per un seggio all’Europarlamento di Bruxelles. Al centro della sua proposta turismo, valorizzazione dei territori e del Sud, sociale, tutela dei consumatori e aiuto alle imprese

di Davide De Vincentiis

Antonella Ballone, numero uno della Baltour, azienda con sede a Teramo che si occupa di trasporto, correrà nelle file di Forza Italia per un seggio al Parlamento europeo nelle elezioni che si terranno a cavallo dei prossimi 8 e 9 giugno. Una laurea magistrale in lingue e letterature straniere, Ballone parla correntemente russo ed inglese, dal 2020 è presidente della Camera di Commercio del Gran Sasso d’Italia, prima donna ad assumere tale incarico in Abruzzo e seconda a livello nazionale. In passato la manager teramana è stata Presidente di Eurolines Organization, società che raggruppa 27 aziende europee operanti nei trasporti a lunga percorrenza.

“Ho deciso di mettere a servizio della comunità - esordisce Antonella - la mia esperienza di Baltour Trasporti, già presidente di Eurolines Europa a Bruxelles per tre anni, oggi presidente della Camera di Commercio del Gran Sasso d’Italia, e mamma, dopo aver raccolto questa sfida che sento mia. Sono stata onorata e felice di accettare l’invito di Forza Italia, perchè mi riconosco da sempre nei valori che rappresenta nel nostro Paese e che porta avanti all’interno del Partito Popolare Europeo. Posso garantire sin da ora un impegno costante per rappresentare al meglio gli interessi e delle imprese della circoscrizione Sud e contribuire alla costruzione di un’Europa più forte e solidale. Per farlo dovremo mettere al primo posto l’ascolto attento delle esigenze dei cittadini ma soprattutto la capacità di confrontarsi sulle idee e sui progetti migliori da portare in Europa. La sfida è quella della competenza, della professionalità e della coerenza nelle scelte e per questo ho deciso di dare il mio contributo.”

Contributo che Antonella cercherà di dare soprattutto al mondo del turismo, dato “da trent’anni come azienda tour operator - prosegue Ballone -, ci occupiamo di hotel e di trasporto nazionale e internazionale, ma ho anche nove anni di esperienza in Camera di Commercio attraverso cui sto seguendo e perorando le istanze di tutte le categorie, non c’è problematica che non sento mia e su cui non ho avuto modo di intervenire: mi sento esponente da tutti i settori produttivi e credo di conoscerli bene essendo anche io imprenditrice. Potrei parlare della mia visione per il turismo abruzzese e nazionale basata basata su sostenibilità e valorizzazione del patrimonio naturale e culturale, o di azioni pratiche già intraprese - una forma di turismo innovativo è l’impiego di contributi per attrarre flussi turistici con 5.900 arrivi nelle province di Teramo e L’Aquila e sostegno alla partecipazione alla fiera di settore: questa sarebbe però solo una piccola parte del lavoro senza sfiorare il settore agricoltura, artigianato, commercio e l’esperienza del consumatore a tutto tondo.”

Nell’ormai quadriennale impegno in qualità di Presidente della Camera di Commercio del Gran Sasso d’Italia, Ballone si è spesa molto per quanto riguarda l’agricoltura, l’allevamento e gli importanti temi “della tutela dei prodotti made in Italy, delle carni e delle denominazioni DOP e IGP. Per valorizzare il ruolo delle donne nelle imprese e nel mondo del lavoro, centrale per autoaffermarsi, e per affrontare i problemi del credito, ho lavorato alla realizzazione di bandi per la progettazione europea, per accedere ai finanziamenti, per l’accesso al credito e per le nuove imprese giovanili e femminili. In ultimo, ma non per importanza, la tutela del terzo settore, le questioni sanitarie, i porti, la pesca, le spiagge con la Bolkestein, la transizione digitale ed ecologica anche con la creazione voucher che le sostengano. In quanto Presidente della Camera di Commercio, Industria, Artigianato, Agricoltura, direi che in generale sono queste quattro stelle (commercio, industria, artigianato e agricoltura), alle quali aggiungerei quelle dell’ambiente, del turismo e del PNRR, a rappresentare il nostro sviluppo e le potenzialità da valorizzare e tutelare.”

Nello scorso marzo L’Aquila è stata selezionata come capitale italiana della cultura nel 2026: negli anni, molte città del nostro Paese hanno perso occasioni storiche per rilanciarsi nonostante avessero ospitato grandi eventi. L’imprenditrice si mostra ottimista, convinta che ciò rappresenti “un’opportunità unica per l’intera regione Abruzzo e per l’Italia e sono certa che possa diventare un volano significativo per la nostra economia. Perchè questo evento possa generare effetti positivi duraturi, che impattino positivamente su tutto il Meridione, ci sono alcuni aspetti su cui possiamo lavorare fin da subito. Prima di tutto dobbiamo preparare le infrastrutture per accogliere un flusso maggiore di visitatori, migliorando quindi i trasporti pubblici, potenziando le strutture ricettive e rendendo la città più accessibile. Contestualmente, come accennavo prima a proposito del turismo, occorre valorizzare il nostro patrimonio culturale e naturale, creando percorsi turistici che permettano di esplorare la ricca storia e le bellezze dell’Abruzzo, e favorire l’imprenditorialità locale nel settore turistico e culturale. Progetti come l’apertura di nuovi spazi espositivi, eventi culturali e festival possono generare occupazione e stimolare l’economia locale. Infine, è essenziale promuovere L’Aquila a livello nazionale e internazionale. Dobbiamo lavorare insieme per raccontare la storia di rinascita e resilienza della città, attirando visitatori da tutto il mondo. Con il giusto impegno, L’Aquila 2026 sarà una pietra miliare per lo sviluppo culturale ed economico dell’Abruzzo e non solo.”

 

 

Continua a leggere in Storie & Persone...

Emmentaler svizzero DOP ha scelto il creator Matteo Rizzi per vivere Un Mese da Casaro

Uno dei brand caseari più iconici rivela oggi l’identità della persona che partirà per...

Continua a leggere...

E' Gianluca Orsini il nuovo presidente di Cantina Tollo

Orsini succede a Gagliardi: “L’obiettivo è avvicinare la base sociale e collaborare con le...

Continua a leggere...

Bagno di folla per lo chef Davide Nanni che ha presentato il suo libro a Pescara

Si chiama “A sentimento” il libro del giovane cuoco conosciuto come chef wild e cresciuto tra...

Continua a leggere...
ABRUZZO IMPRESA è il portale online che racconta quotidianamente il mondo dell'imprenditoria abruzzese. Questa testata giornalistica nasce nel 2006 in versione cartacea con lo scopo di raccontare attraverso interviste e approfondimenti l'economia abruzzese. Il vero grande valore aggiunto di questa nuova scelta editoriale è la Web Tv di ABRUZZO IMPRESA che permette ad imprenditori e manager di esporre le loro storie. I canali Facebook, Instagram e Linkedin sono lo strumento di espansione del sito ufficiale che vede nell'ipertestualità una importante via di sviluppo.
Fabio De Vincentiis
Editore
Eleonora Lopes
Direttore Responsabile
Gianluigi Tiberi
Coordinatore web-tv
La Redazione