Instagram Facebook Youtube #abruzzoimpresa
AccediAccedi

Tiburtina resta Tiburtina

La delibera non è stata ancora ritirata, ma il voto nel Consiglio capitolino riapre le speranze di una battaglia che sembrava fermamente chiusa sulla decisione della Giunta: la stazione dei pullman di Tiburtina non sarà trasferita ad Anagnina. L’Abruzzo unito porta a casa un grande risultato

Laura Tinari

In tanti nei giorni scorsi hanno subito dato la notizia sui propri profili facebook scrivendo “Vittoria!!” e chi, invece, come il vicesindaco dell’Aquila, Guido Liris, che presiedette il Consiglio comunale straordinario a Roma dello scorso novembre ha scritto semplicemente “Tiburtina!!!”. La notizia è comunque che Tiburtina resta Tiburtina: la garanzia del mantenimento della stazione dei pullman è arrivata al termine di una votazione fatta nel Consiglio comunale capitolino lo scorso 29 novembre, dove la mozione presentata da Fratelli d'Italia, ed emendata da altri gruppi consiliari, è stata approvata all’unanimità. In Campidoglio ad assistere alla discussione erano presenti il sindaco dell'Aquila, Pierluigi Biondi, e la deputata Stefania Pezzopane.

Nessuna delocalizzazione ad Anagnina, un’azione che avrebbe messo in difficoltà i numerosissimi pendolari che ogni giorno dall’Abruzzo arrivano a Roma. "La giunta Raggi è stata costretta a rimangiarsi la decisione presa. La Stazione Tiburtina resta centrale - ha commentato Pezzopane -. Un successo importante, frutto di un lavoro che abbiamo portato avanti con grande determinazione coinvolgendo i sindaci, i governatori regionali e le associazioni dei cittadini. Vorrei ricordare che siamo arrivati a questa decisione del Campidoglio partendo da una situazione di completa chiusura dell'amministrazione capitolina. Virginia Raggineanche voleva ricevere gli amministratori locali che intendevano segnalargli come questa scelta avrebbe penalizzato le decine di migliaia di pendolari che giungono a Roma dall'Abruzzo e non solo. Resta ora l'obiettivo di migliorare l'attuale area dei capolinea e rafforzare il servizio pubblico di trasporto". Il senso di cautela resta però alto così come sottolineano i consiglieri di maggioranza al Comune dell’Aquila Luca Rocci Roberto Santangelo"Dopo la nostra denuncia, i numerosi appelli provenienti da tutta la Regione Abruzzo, le raccolte firme tra i pendolari e online, le lamentele dei viaggiatori, ordini del giorno e mozioni, finalmente giovedì scorso è arrivata una notizia molto positiva. Ora però arriva la fase più importante, verificare con estrema attenzione che dagli atti seguano i fatti. A detta di alcuni amministratori capitolini alcuna decisione concreta è stata ancora presa. Crediamo che, oggi, per dimostrare con i fatti la volontà di non voler più delocalizzare l’autostazione, la giunta di Virginia Raggi dovrebbe ritirare immediatamente la famosa delibera”. A ogni modo “la battaglia di Tiburtina” ha visto uniti il centrosinistra e il centrodestra abruzzesi a favore del popolo abruzzese.

 

Continua a leggere in Primo Piano...

Autocarri, nel 2017 cresce il numero del parco circolante in Abruzzo

Dati in aumento anche a livello nazionale, dove è record dal 2008

Continua a leggere...

Carmine Ranieri è il primo segretario della Cgil Abruzzo e Molise

Si è svolta a Montesilvano la prima assemblea unificata delle due regioni, unico caso in tutta...

Continua a leggere...

Con Garanzia Lavoro, 12 milioni di euro dalla Regione alle imprese che assumono

Due mila i posti di lavoro stabili che verranno creati attraverso due avvisi pubblici

Continua a leggere...
Cover Story Cover Story

Mercadante Truck, la forza di una famiglia da 92 anni

Scopri di più...