Instagram Facebook Youtube #abruzzoimpresa
AccediAccedi

Abruzzo Regione Bike Friendly

Sono 10 i Comuni che hanno ottenuto la Bandiera Gialla, il riconoscimento della Fiab come Comuni Ciclabili

di Marcella Pace

Abruzzo, regione verde d’Europa, ma da ora anche gialla, come il colore della Bandiera assegnata dalla Fiab, la  Federazione Italiana Amici della Bicicletta ai Comuni abruzzesi bike friendly. Lo scorso 21 marzo, a Bologna nella sede comunale dello storico Palazzo D’Accursio in Piazza Maggiore, si è svolta la prima edizione di Comuni Ciclabili, il progetto lanciato la scorsa estate dalla Fiab, per riconoscere gli sforzi di quei Comuni che mettono in pratica concrete politiche per la mobilità in bicicletta, rendendo i propri territori bike-friendly e accoglienti per chi si muove sulle due ruote. L’Abruzzo ha preso parte alla cerimonia con ben 10 Comuni divenendo immediatamente la prima Regione per numero di riconoscimenti ottenuti. Le 10 località formano quasi un unico ininterrotto comprensorio cicloturistico lungo la Ciclovia Adriatica. Ad ottenere la Bandiera Gialla infatti sono stati da sud a nord, Ortona, Rapino e Francavilla al Mare per la provincia di Chieti, poi Pescara e Montesilvano, e per il teramano  Pineto, Roseto degli Abruzzi, Giulianova, Tortoreto e Corropoli.

«A soli otto mesi dal lancio dell’iniziativa, siamo davvero soddisfatti dell’interesse che il progetto COMUNI CICLABILI ha suscitato in tantissime amministrazioni locali che hanno fatto domanda di adesione – ha commentato Alessandro Tursi, vice presidente FIAB e responsabile di COMUNI CICLABILI –. Un risultato ben superiore alle nostre aspettative che dice, però, della volontà di tanti territori di volersi impegnare in politiche e iniziative concrete a favore di una mobilità sempre più sostenibile per le persone e per l’ambiente».

Contemporaneamente alla consegna delle bandiere gialle, FIAB ha annunciato l’uscita della 1^ edizione della “Guida ai Comuni Ciclabile”,  scaricabile on line all’indirizzo www.comuniciclabili.it/guida-2018. La Fiab ha promosso il progetto volto a creare una vera e propria comunità italiana dei Comuni Ciclabili, premiando quelle Amministrazioni che mettono in pratica concrete politiche per la mobilità in bicicletta. Sulle bandiere assegnate vengono apposti da uno a cinque Bike Smile, ossia il misuratore delle infrastrutture e delle azioni messe in atto dal Comune a favore della mobilità in bicicletta.  Per l'assegnazione del punteggio, la Fiab ha fissato dei criteri oggettivi inerenti la mobilità urbana, il cicloturismo, la governance ossia la motorizzazione e le politiche di mobilità urbana e dei servizi e la comunicazione e promozione. Soddisfatti i Comuni che hanno ricevuto la Bandiera Gialla. Il sindaco di Rapino, Rocco Micucci ha sottolineato come la sua Amministrazione «pur non disponendo di chilometri di piste ciclabili vere e proprie, sta promuovendo molteplici interventi diretti alla mobilità sostenibile. Ricevere la bandiera gialla dei comuni ciclabili significa avere uno strumento in più per la promozione turistica, ma anche dimostrare alla comunità il concreto risultato di scelte che favoriscono lo sviluppo di una sostenibile e rispettosa convivenza con l’ambiente e le persone». «Diventare una città bike -   friendly -  ha detto il sindaco di Roseto Sabatino Di Girolamo -   e lavorare per esserlo sempre di più è un potente attrattore di risorse». Di punto di partenza e non di arrivo ha parlato Adriano Tocco, consigliere comunale della città di Montesilvano, nonché vicepresidente di Federalberghi che ha specificato «non solo per arricchire il numero dei Bike Smile apposti sulla Bandiera, ma soprattutto per offrire sempre più opportunità sostenibili ai montesilvanesi e ai villeggianti». Le ottime notizie per Montesilvano sono molteplici per la stagione turistica alle porte. La cittadina adriatica, infatti, è stata inserita da Sky Scanner, il motore di ricerca viaggi globale che confronta voli e prezzi di biglietti aerei, hotel e autonoleggio e trova le migliori offerte presenti sul mercato, nella classifica delle 15 spiagge più belle da visitare nella stagione 2018. Accanto a Montesilvano comuni sardi, calabresi, siciliani, pugliesi o toscani. «E’ un grandissimo onore -  spiega il sindaco Francesco Maragno -  che la città di Montesilvano entri in questa classifica, affiancandosi a spiagge di regioni come Sicilia, Sardegna, Calabria, Puglia o Toscana. Per 7 anni consecutivi le acque di balneazione di Montesilvano sono state certificate eccellenti dalle analisi condotte dall’Arta, l’Agenzia Regionale per la Tutela Dell'Ambiente Abruzzo. La perfetta balneabilità delle acque si  unisce a servizi di elevatissimo livello, messi a disposizione da balneatori e albergatori che lavorano con grandissima professionalità. Entrare in questa classifica premia tutti gli sforzi messi in atto sin dal nostro insediamento».

Continua a leggere in Primo Piano...

Marsilio e la Giunta tracciano il bilancio dei primi 180 giorni

Critiche le opposizioni. Pd "Giunta ferma": M5S: "Prima le poltrone".

Continua a leggere...

Confindustria, Pagliuca: “Innovazione e l'internazionalizzazione sono i veri driver di crescita per le imprese”

Confindustria Chieti Pescara ha tenuto un convegno per illustrare le opportunità di crescita...

Continua a leggere...

Lotta ai tumori al seno, anche a Pescara arriva la Race for The Cure

La Komen Italia sezione Abruzzo ha organizzato dal 20 al 22 settembre un villaggio della salute e...

Continua a leggere...
Cover Story Cover Story

Mercadante Truck, la forza di una famiglia da 92 anni

Scopri di più...
ABRUZZO IMPRESA è il portale online che racconta quotidianamente il mondo dell'imprenditoria abruzzese. Questa testata giornalistica nasce nel 2006 in versione cartacea con lo scopo di raccontare attraverso interviste e approfondimenti l'economia abruzzese. Il vero grande valore aggiunto di questa nuova scelta editoriale è la Web Tv di ABRUZZO IMPRESA che permette ad imprenditori e manager di esporre le loro storie. I canali Facebook, Instagram e Linkedin sono lo strumento di espansione del sito ufficiale che vede nell'ipertestualità una importante via di sviluppo.
Fabio De Vincentiis
Editore
Eleonora Lopes
Direttore Responsabile
Gianluigi Tiberi
Coordinatore web-tv
La Redazione