Instagram Facebook Youtube #abruzzoimpresa
AccediAccedi

Natale in Abruzzo, quanta dolcezza!

Alcuni consigli utili del nutrizionista per non rinunciare ai dolci sotto le Feste

A cura di Pietro Campanaro

Provo a dire tutti quelli che mi vengono in mente d'un fiato: bocconotti, parrozzo, sfogliatelle, neole, pizzelle, ferratelle, calgionetti, torrone di cioccolata con nocciole, spumini, torroncini, fritti di latte, mostaccioli, finocchietti, sassi d'abruzzo, panducale, pan dell'orso, soffioni, croccante di mandorle, libretti di fichi secchi, nociata e pepatelli; mamma mia che lista e chissà quanti ne ho dimenticato! Certo che la nostra regione anche per le festività natalizie sa regalarci una varietà di dolci da leccarsi i baffi e ogni città o paese ha le sue specialità, per esempio a Pescara c'è il Parrozzo (o pan rozzo) antico pane delle mense contadine arricchito a inizi novecento con mandorle tritate e ricoperto di cioccolato, a l'Aquila fin dal 1800 si produce il torrone morbido di cioccolato con  nocciole, tipiche a Chieti e provincia le neole (pizzelle nel pescarese) fatte con pasta da biscotto cotta tra due piastre arroventate e i bocconotti con ripieno a base di cacao e mosto cotto molto diffusi anche nel teramano dove il ripieno è spesso fatto con marmellata d'uva, particolarissimi a Teramo e provincia i calgionetti, sottile pasta sfoglia fritta ripiena di un impasto di ceci o castagne, liquore, frutta secca e cioccolato ma anche i pepatelli, biscottini secchi e duri tipo cantuccini a base di miele, mandorle e pepe.

Mi si potrebbe obiettare che da nutrizionista dovrei mettere in guardia dal consumo di dolci specie in un periodo di abbondanza alimentare come quello delle feste del Natale ma a mio parere le tradizioni vanno rispettate e tramandate e con alcuni accorgimenti possiamo deliziarci senza farci “male”. Proprio perchè le festività sono ricche di pranzi e cene comandate non dimentichiamo mai di introdurre ai pasti i contorni sia crudi che cotti che grazie alla presenza di fibra riducono l'assorbimento di quello che si mangia ed in particolare dei carboidrati che tenderebbero a far aumentare il grasso addominale inoltre le fibre promuovono la corretta funzionalità intestinale riducendo il tempo di permanenza dei cibi all'interno dell'intestino ed anche questo aiuta ad assorbire di meno.

Molto utili i centrifugati o gli estratti di frutta e verdura sia per l'apporto di vitamine e minerali che velocizzano il metabolismo sia per l'effetto detossicante sul fegato sottoposto a maggior carico in questo periodo, per esempio un bel bicchiere al giorno con un mix di carote, arance, finocchi, cicoria, zucca, limone e poco zenzero “ripuliscono” un bel po'. Tornando ai dolci natalizi la filosofia potrebbe essere quella di mangiarne anche tutti i giorni ma senza esagerare e con gli accorgimenti sopra descritti ci si può tranquillamente concedere circa 50g di dolce al giorno (una fettina di parrozzo, una sfogliatella, uno-due bocconotti, 3-4 calcionetti, 2-3 neole, ecc.) senza paura di ingrassare. Altro consiglio utile è quello di consumarli a colazione in maniera da avere tutto il giorno per smaltirli evitando di abbondare la sera e soprattutto evitare di fare pranzo o cena solamente con i dolci.

Buon dolce Natale a tutti i lettori.

(fot tratta da Blasting News)

 

I miei riferimenti: Dr. Pietro Campanaro

Medico-Chirurgo Nutrizionista, Specialista in Scienze dell’Alimentazione, Fitoterapeuta

info: 333.6898724; Blog http://nutraceuticafitomedicina.wordpress.com/; gruppo su Facebook: Nutraceutica e Fitomedicina; Twitter: @nutraceuticafit; canale Youtube: Pietro Campanaro

 

 
 
 
Continua a leggere in Nonsoloimpresa...

Cambio di stagione, come affrontarlo al meglio

Alcuni consigli alimentari per migliorare il sonno e l'arrivo dell'autunno

Continua a leggere...

L'Aquila scopre la laser-run

Nell'ambito della "Mezza maratona dell'Aquila Città del Mondo”, si è svolta una dimostrazione...

Continua a leggere...

Pescara, a teatro con la Società del Teatro e della Musica "Luigi Barbara"

Presentato il cartellone degli spettacoli teatrali e il programma dei concerti della stagione...

Continua a leggere...
Cover Story Cover Story

Mercadante Truck, la forza di una famiglia da 92 anni

Scopri di più...
ABRUZZO IMPRESA è il portale online che racconta quotidianamente il mondo dell'imprenditoria abruzzese. Questa testata giornalistica nasce nel 2006 in versione cartacea con lo scopo di raccontare attraverso interviste e approfondimenti l'economia abruzzese. Il vero grande valore aggiunto di questa nuova scelta editoriale è la Web Tv di ABRUZZO IMPRESA che permette ad imprenditori e manager di esporre le loro storie. I canali Facebook, Instagram e Linkedin sono lo strumento di espansione del sito ufficiale che vede nell'ipertestualità una importante via di sviluppo.
Fabio De Vincentiis
Editore
Eleonora Lopes
Direttore Responsabile
Gianluigi Tiberi
Coordinatore web-tv
La Redazione