Instagram Facebook Youtube #abruzzoimpresa
AccediAccedi

“L'Epifania tutte le feste porta via”

I consigli del nostro nutrizionista per rimettersi in forma dopo le feste

A cura di Pietro Campanaro

Ma quante volte lo ascoltiamo in questi giorni o lo ripetiamo noi stessi come un mantra per convincerci a mettere definitivamente la parola fine allo scintillante ed abbondante periodo delle feste natalizie? E' dura ma è così “L'Epifania tutte le feste porta via”, si torna alla normalità ed alla quotidianità lasciandosi alle spalle le mangiate, i dolci e qualche eccesso per ripartire con slancio per il nuovo anno. Mi piace ricordare che la consuetudine di consumare con abbondanza pasti e  dolci durante il periodo delle festività natalizie viene da lontano ed è legata al fatto che in passato si avevano molte meno disponibilità alimentari rispetto ad oggi; durante l'inverno il lavoro era molto più fisico per cui il Natale era una occasione per accantonare qualche riserva energetica in più da spendere per la rimanente gelida parte di questa stagione e mettere su qualche chiletto era una benedizione non un dramma! Attualmente è esattamente il contrario per cui vediamo come rimetterci subito in carreggiata con qualche utile consiglio.

La prima cosa da fare è tornare ad avere regolarità per quanto riguarda i pasti sia come orario che come impostazione evitando i digiuni o le diete molto drastiche per “ripulirsi” che fiaccherebbero ancor di più il metabolismo già scombussolato abbastanza nel periodo appena passato.

Iniziare la giornata con una giusta colazione che deve prevedere un liquido per reidratare il corpo e favorire la funzionalità intestinale ed un solido per dare energia, se sono avanzati dei dolci è meglio utilizzarli al mattino (colazione o spuntino) piuttosto che nel pomeriggio o sera, in questo modo vengono smaltiti meglio nell'arco della giornata; una fetta di pandoro o panettone, una sfogliatella o due bocconotti con un bicchiere di latte o di the oppure un caffè sono un ottimo inizio di giornata.

A pranzo e cena bisogna recuperare l'abitudine di consumare abbondanti contorni, meglio se doppi ovvero uno crudo ed uno cotto, che apportano fibre, minerali e vitamine ad effetto detox per l'intestino e soprattutto per il fegato messo a dura prova in questo periodo, molto utili i minestroni o le vellutate di verdure o le zuppe di legumi con pasta ed il consumo di verze, cavoli, broccoli, finocchi e cicoria che hanno una potente azione detossicante, ottima per “ripulire” l'intestino è la zucca poco calorica e molto ricca di acqua e fibre. Molto indicati in questo periodo anche i centrifugati o gli estratti detossicanti (per esempio mela, carota, limone, finocchio, zucca ed un pezzettino di zenzero) un bicchiere al giorno aiutano molto.

Facciamo un pò più di attività fisica, bastano delle belle camminate, oppure riprendiamo le solite attività svolte fino a prima delle feste (palestra, piscina, ecc.), il movimento e l'attività aerobica aiutano a bruciare meglio qualche accumulo di grasso in più che si è depositato in questo periodo.

 

I miei riferimenti: Dr. Pietro Campanaro

Medico-Chirurgo Nutrizionista, Specialista in Scienze dell’Alimentazione, Fitoterapeuta

info: 333.6898724; Blog http://nutraceuticafitomedicina.wordpress.com/; gruppo su Facebook: Nutraceutica e Fitomedicina; Twitter: @nutraceuticafit; canale Youtube: Pietro Campanaro

 

 
 

 

 
Continua a leggere in Nonsoloimpresa...

Giorgia Di Egidio ambasciatore d’Abruzzo al Sigep di Rimini

La pasticceria di Atri presenterà al pubblico il suo panettone "Panliquizaf"

Continua a leggere...

Viva, l'estetica medica per le pazienti oncologiche

Oncologi e medici estetici insieme per migliorare il benessere psicologico delle pazienti che si...

Continua a leggere...

SUMO: Suono e movimento, Programma di primo livello

E' questo il titolo della pubblicazione di un'opera di interesse scientifico, riguardante la...

Continua a leggere...
Cover Story Cover Story

Mercadante Truck, la forza di una famiglia da 92 anni

Scopri di più...