Instagram Facebook Youtube #abruzzoimpresa
AccediAccedi

L'Arte Femminile nel Mondo Liquido al Museo Vittoria Colonna

Ospite d’eccezione dell’inaugurazione dell'esposizione del Gruppo 4 Postmoderno Liquido il critico d’arte Vittorio Sgarbi

di Marcella Pace

«La scelta di un gruppo di donne artiste di mettersi insieme è sicuramente una novità nel panorama attuale ma non lo è il loro essere donne nell'arte. Ormai le donne hanno invaso questo mondo in maniera prepotente ma come tutti gli artisti anche loro hanno bisogno di un mercante d'arte che le accompagni. Le loro opere sono degne di interesse e loro stesse hanno un carattere molto ostinato che potrebbe essere vincente. C'è da dire che sono artiste brave al di là del sesso. La loro espressione artistica si differenzia ma si assomiglia. Le loro sono pennellate di colori e di emozioni vitali unite da una sapiente tecnica. Personalmente preferisco i percorsi visti singolarmente, ma è indubbio che la loro unione è originale». Con queste parole Vittorio Sgarbi ha ufficialmente inaugurato la mostra “L’arte Femminile nel mondo liquido”, l’esposizione delle quattro artiste abruzzesi del Gruppo 4 Postmoderno Liquido, di scena al Museo Vittoria Colonna. Patrizia D'Andrea, Rena Saluppo, Lucia Ruggieri e Loriana Valentini propongono i loro quadri nell’ambito della rassegna Arte&Donna, pensata per comunicare iniziative a carattere sociale come la prevenzione sanitaria, l'educazione all'arte, la valorizzazione del talento femminile, l'economia dell'arte.

Soddisfatta Rena Saluppo, presidente del Gruppo 4, che ha spiegato che l'obiettivo della start up nata dall'unione delle quattro artiste è quello di valorizzare e promuovere il talento femminile «senza per questo discriminare gli uomini».

La rassegna contiene una serie di appuntamenti al suo interno che proseguono fino al 30 ottobre. Il primo di questa serie ha già portato a Pescara  Laura Cherubini, critico e curatore, docente di Storia dell'Arte Contemporanea Accademia di Brera di Milano, che è stata vicepresidente del Museo Madre di Napoli e curatrice di molti “Fuori Uso” a Pescara. «C'è da augurarsi che iniziative come questa – ha detto – facciano ritornare a Pescara artisti contemporanei che in questa città potrebbero trovare il luogo ideale per esporre le loro opere. Magari proprio in questo museo». Altro appuntamento  è quello con #lartedellaprevenzione in collaborazione con la Komen Italia, in coincidenza con il mese della prevenzione dei tumori al seno, alla scoperta dell'esercizio artistico come fonte di sostegno nelle terapie oncologiche. Un'opera delle quattro artiste del Gruppo 4 verrà donata a Komen Italia per promuovere progetti e iniziative locali.

Presenti all’inaugurazione anche  l'assessore alla cultura del Comune di Pescara Giovanni Di Iacovo e la dirigente del Liceo Artistico Musicale e Coreutico “Misticoni Bellisario” di Pescara Raffaella Cocco. 

Continua a leggere in Nonsoloimpresa...

I contadini volanti (e altri eroi)

Con una mostra fotografica sull’agricoltura eroica, da Pantelleria alla Costiera Amalfitana, da...

Continua a leggere...

I bimbi teramani insieme con un libro per l'Unicef

Younicef, la sezione giovani del Comitato Provinciale dell’Unicef di Teramo, ha organizzato, in...

Continua a leggere...

Dove volano gli asini, il primo romanzo della giornalista pescarese Federica Fusco

La presentazione avrà luogo a Pescara, sabato 24 novembre alle 18 allo Spazio Matta

Continua a leggere...
Cover Story Cover Story

Mercadante Truck, la forza di una famiglia da 92 anni

Scopri di più...