Instagram Facebook Youtube #abruzzoimpresa
AccediAccedi

Grande successo per la 17esima edizione del Trofeo Adriatico ACST

La manifestazione che ha scopi benefici, ha adottato il progetto “HAPPY CHILD” in collaborazione con KIWANIS

A cura della redazione

L’Associazione Cultura e Sport per Tutti (A.C.S.T.), ha organizzato gli scorsi 22 e 23 giugno la 17esima edizione del TROFEO ADRIATICO ACST, consolidando il binomio sport e solidarietà che l’ha contraddistinta in tutti questi anni. Un evento di sport, spettacolo e solidarietà, che ha coinvolto gran parte delle Associazioni Sportive del territorio con i propri atleti, tutti i settori aziendali produttori di beni e servizi, e la popolazione, tutti assieme per un evento lontano dalle continue lotte giornaliere dovute agli interessi economici, e che si è affermato  positivamente  aiutando le varie Associazioni nei loro  Progetti  Umanitari.

Quest’anno l’ACST, nella persona del suo presidente Matteo Scanzano, ideatore ed organizzatore dell’evento, e grazie alla collaborazione del luogotenente del Kiwanis Modesto Lanci, ha adottato il progetto “HAPPY CHILD” unitamente al KIWANIS.

Il progetto “HAPPY CHILD” è stato ideato lo scorso novembre a Indianapolis ed è stato adottato dal Kiwanis Europe nella sua nobilissima mission “Serving the children of the world”, siglando un accordo di partnership  con l’UNICEF per sostenere questo nobile progetto a favore dell’ “Emergenza Bambini Migranti non Accompagnati”, dal primo soccorso, all’accoglienza e all’inclusione.

Solo nel 2017, spiega l’associazione, sono stati circa 35.000 i bambini minori non accompagnati arrivati in Italia, in fuga da conflitti, violenze e privazioni. Proteggere e tutelare questi bambini e ragazzi, vittime di gravi violenze sessuali e abusi fisici e psicologici, a rischio di sfruttamento e provenienti da situazioni di schiavitù e violenza nel loro viaggio verso l’Europa, è il principale obiettivo del Progetto “HAPPY CHILD”.

I minori migranti non accompagnati, traumatizzati dai conflitti e dalle violenze da cui scappano, si trovano da soli ad affrontare un viaggio molto rischioso che mette a serio rischio la loro vita a causa di annegamento, disidratazione, malnutrizione e di gravi forme di violenze, oltre ad essere le principali vittime di trafficanti di esseri umani, costretti a forme estreme di abusi e privazioni nel corso del viaggio.

Proprio per questi motivi il Progetto “HAPPY CHILD” non si limita a fornire un supporto di pronto intervento e di gestione dell’emergenza,  ma si prefigge anche di garantire un’assistenza sociale e psicologica ai bambini migranti, nelle fasi successive dell’accoglienza e dell’inclusione.Tutto ciò non implica alcun coinvolgimento con la politica che regola i flussi; il progetto è rivolto ai bambini che arrivano da noi, in quanto esseri Umani, in quanto bambini!

A tal proposito l’ACST ha organizzato l’evento all’interno dello Stadio Adriatico e nel pieno centro Città di Pescara, in Piazza della Rinascita, destinando il proprio contributo a favore del KIWANIS per il Progetto “HAPPY CHILD”.

      Inoltre, dopo il gemellaggio sancito nel 2016 e confermato nel 2017, anche quest’anno l’ACST ha ribadito il gemellaggio con lo “SCHUMAN TROPHY” di Bruxelles e, quindi, la manifestazione patrocinata dall’UNIONE EUROPEA, ha visto ospiti per l’evento due rappresentative di calcio dell’Unione Europea, una maschile ed una femminile che, venerdì 22 giugno, hanno disputato delle partite amichevoli con gli amici degli “Abruzzo All Stars” e una “Rappresentativa di Aziende Abruzzesi”, mentre la squadra femminile ha disputato delle partite con le squadre di calcio femminile de “Chieti Calcio” e “Pescara Calcio”. Parallelamente ai “Grandi” hanno partecipato  all’Evento Sportivo n. 32 Squadre di Scuole Calcio abruzzesi con le categorie “Pulcini” e “Primi Calci”.

La Squadra degli “ABRUZZO ALL STARS” è una squadra formata da personaggi abruzzesi noti nel mondo dello sport e dello spettacolo, allenati dal mitico Giovanni Galeone e di cui Modesto Lanci è il presidente! Per l’evento sono stati schierati nella propria formazione, Gianluca Ginoble de “IL VOLO”, Ledian Memushaj, Stefano Mammarella, Marco Papa, Davide Cavuti, Dino Zampacorta, Piero Mazzocchetti, Fabrizio Cammarata, Michele Gelsi, Milo Vallone, Vincenzo Lambertini, Felice Mancini, Carlo Mammarella, Nando Barbarossa, Amedeo Giuliani, Piero Delle Monache, Franco Lamonaca, Federico Pace.

Davvero spettacolare l’allestimento di Piazza della Rinascita del 23 giugno dove è stata allestita una vera e propria “Cittadella dello Sport” che ha visto l’esibizione, davanti ad una cornice di pubblico davvero imponente, nelle varie discipline, di atleti normodotati e non con gli Amici di Special Olympics: Ginnastica Artistica, Danza Moderna, Ginnastica Ritmica, Calcio, Kick Boxing, Karate, Kung Fu, Wushu, Basket, Pallamano, Pallavolo. Il tutto sapientemente coordinato dal presidente ACST Matteo Scanzano che anche quest’anno è riuscito a coniugare alla perfezione il binomio vincente sport e solidarietà, facendo coesistere in Piazza della Rinascita il Trofeo Adriatico ACST con il Tour del Mulino Bianco per le piazze più importanti d’Italia!

Al termine delle esibizioni sportive ci sono state le celebrazioni del Kiwanis alla presenza del Governatore Kiwanis del Distretto Italia-San Marino Giuseppe Cristaldi, del suo Luogotenente Modesto Lanci e dell’Assessore allo Sport del Comune di Pescara Giuliano Diodati. I vari premi “Happy Child” sono andati, per la sezione “Musica e Solidarietà” a Gianluca Ginoble de “Il Volo”, per la sezione “Impegno Sociale e Solidarietà” a Giuseppe Cristaldi, “Spettacolo e Solidarietà” a Marco Papa, “Cinema e Solidarietà” a Davide Cavuti , “Giornalismo e Solidarietà” a Mila Cantagallo e un Riconoscimento Sportivo ad Alberto di Muzio già premiato alle Olimpiadi di Pechino nella categoria Wushu.

Riconoscimenti particolari agli Alpini che si sono esibiti in diversi cori e agli amici dell’Unione Europea dello Schuman Trophy con i responsabili della squadra Claudio Di Marzio e Giuliano Ena che hanno consegnato al Kiwanis l’assegno con il contributo donato dallo Schuman Trophy per il progetto “Happy Child”.

Tanti i complimenti per il presidente ACST Matteo Scanzano e il luogotenente del Kiwanis Modesto Lanci per l’organizzazione di un evento che oramai è diventato, dopo ben 17 anni, un appuntamento fisso e un punto di riferimento per i ragazzi delle varie Associazioni Sportive e per le tante aziende che, di anno in anno, vi aderiscono.  Parole di ringraziamento del dott. Lanci per l’amico Matteo Scanzano per aver adottato quest’anno il progetto “Happy Child” del Kiwanis ed aver destinato loro un importante contributo. A sua volta il presidente Scanzano ha confermato la sua soddisfazione per la collaborazione con il Kiwanis, ringraziando tutti i partecipanti e i vari collaboratori al progetto, dando appuntamento al prossimo anno e rinnovando il suo impegno per il binomio sport e solidarietà!!!

 

 Le foto sono concesse e autorizzate dall'associazione ACTS

 

 

Continua a leggere in Nonsoloimpresa...

Nick Mason dei Pink Floyd al "Chieti Summer Festival"

Il grande concerto avrà luogo l'8 luglio all’Arena La Civitella di Chieti. La manifestazione...

Continua a leggere...

Mastro e Materia Prima, due Niko's boys, insieme per una cena a quattro mani

Gli eventi nascono con l'obiettivo di raccontare il gusto d'Abruzzo. La prima cena si è tenuta...

Continua a leggere...

La cipolla, non solo lacrime!

Uno degli ingredienti più utilizzato in cucina ha tantissime proprietà nutrizionali e terapeutiche

Continua a leggere...
Cover Story Cover Story

Mercadante Truck, la forza di una famiglia da 92 anni

Scopri di più...
ABRUZZO IMPRESA è il portale online che racconta quotidianamente il mondo dell'imprenditoria abruzzese. Questa testata giornalistica nasce nel 2006 in versione cartacea con lo scopo di raccontare attraverso interviste e approfondimenti l'economia abruzzese. Il vero grande valore aggiunto di questa nuova scelta editoriale è la Web Tv di ABRUZZO IMPRESA che permette ad imprenditori e manager di esporre le loro storie. I canali Facebook, Instagram e Linkedin sono lo strumento di espansione del sito ufficiale che vede nell'ipertestualità una importante via di sviluppo.
Fabio De Vincentiis
Editore
Eleonora Lopes
Direttore Responsabile
Gianluigi Tiberi
Coordinatore web-tv
La Redazione