Instagram Facebook Youtube #abruzzoimpresa
AccediAccedi

A Fontecchio il primo “TERZO PARADISO” d’Abruzzo

L’opera di Michelangelo Pistoletto che riproduce il simbolo permanente del Terzo Paradiso sarà “costruita” da cittadini e scolaresche sul prato antistante il l’ex Convento di San Francesco, nel piccolo borgo dell’aquilano

a cura della redazione

“Il Terzo Paradiso” di Michelangelo Pistoletto trova casa a Fontecchio all'interno del Parco Naturale del Sirente-Velino. Il piccolo borgo, le cui origini risalgono all’epoca romana e gravemente ferito dal terremoto del 2009, accoglie l’intervento di Pistoletto come "un'opportunità per rinascere" – facendo proprio il messaggio dell’artista – "nel senso della responsabilità e della creatività".

L’inaugurazione si terrà sabato 13 ottobrea, partire dalle ore 10.30, nell’ambito delle manifestazioni organizzate per la Quattordicesima Giornata del Contemporaneo da AMACI e sarà allocato in modo permanente nel mezzo del parco dell’Ex Convento di San Francesco, proprio nel centro del paese, in un punto strategico di eccellente visibilità per essere sempre accessibile.

Durante la giornata di sabato, Francesco Saverio Teruzzi, coordinatore degli Ambasciatori del Progetto internazionale Rebirth/Terzo Paradiso, coinvolgendo i cittadini di Fontecchio e gli studenti delle scuole del territorio, darà il via all’azione performativa del Terzo Paradiso. I partecipanti “costruiranno” il simbolo permanente del Terzo Paradiso utilizzando “scarti di materiale di riciclo” utilizzato per la ricostruzione del borgo dopo il terremoto. Il “Nuovo Segno d’Infinito” è quindi il frutto dei due cerchi opposti, che significano natura e artificio, più quello centrale, dove la congiunzione dei due rappresenta il grembo generativo del Terzo Paradiso.

L’iniziativa de “Il Terzo Paradiso” è promossa dal Comune di Fontecchio, curata da Marcella Russo e organizzata dall’associazione culturale Grand Hotel in collaborazione con Cittàdellarte Fondazione Pistoletto, Artivazione e Rivista MU6. L’operazione rientra nell’ambito del progetto culturale PARCO ARTE DI NATURA che prevede la produzione di opere d’arte firmate da artisti internazionali realizzate con materiali esistenti in natura. “Il Terzo Paradiso” è fortemente voluto dal sindaco Sabrina Ciancone che, con una visione attenta ai temi della cultura, ha visto nell’opera di Pistoletto l’opportunità di un rilancio per la comunità stessa del borgo. La scelta del borgo di Fontecchio è caratterizzata da una varietà morfologica e una ricchezza di patrimonio fauno-floristico, consistente nella presenza di rare specie vegetali e animali. A un primo sguardo, infatti, Fontecchio si svela come adagiato in un letto verde, protetto dalla natura e sorvegliato a distanza dalla maestosità del monte Sirente, dal peculiare profilo quasi dolomitico.L’iniziativa è patrocinata dal Gran Sasso Science Institute, dall’Università degli Studi dell’Aquila, dall’Accademia di Belle Arti dell’Aquila e dall’Ordine Giornalisti Abruzzo

 

Chi è Michelangelo Pistoletto?

E' un protagonista del mondo dell’arte contemporanea, per lui “L'arte è strumento di pensiero e come tale è capace di rimettere in moto la vita”, dal 2003 porta avanti il progetto itinerante “Il Terzo Paradiso”. Il progetto fino ad oggi è stato ospitato in diversi siti e sedi del mondo, come l’atrio del Consiglio dell'Unione Europea a Bruxelles nel 2014 e più recentemente nel 2018 raggiungendo addirittura lo spazio, grazie alla missione Expedition 53/53 destinazione ISS – Stazione Spaziale internazionale.

Cos’è Parco Arte di Natura?

Il progetto, ideato dall’associazione culturale Grand Hotel nel 2014, nasce con l’obiettivo di promuovere l’arte, alimentando la sua capacità di nutrire e nutrirsi nel rapporto con luoghi, spazi e persone, nel dialogo con le tradizioni e le culture locali. Il progetto prevede la produzione di opere d’arte realizzate con materiale naturale e di riciclo reperibile in natura, firmate da artisti internazionali.  Le opere, nate all’interno di tale progettualità, saranno collocate in vari comuni, privilegiando quelli danneggiati dagli effetti del terremoto, e disposte in posti strategici al fine di ripopolare antichi luoghi di aggregazione o crearne di nuovi. Parco Arte di Natura si pone fra i propri obiettivi la creazione di nuovi percorsi turistico-culturali e sociali che supportino le attività del marketing territoriale.

Continua a leggere in Nonsoloimpresa...

I contadini volanti (e altri eroi)

Con una mostra fotografica sull’agricoltura eroica, da Pantelleria alla Costiera Amalfitana, da...

Continua a leggere...

I bimbi teramani insieme con un libro per l'Unicef

Younicef, la sezione giovani del Comitato Provinciale dell’Unicef di Teramo, ha organizzato, in...

Continua a leggere...

Dove volano gli asini, il primo romanzo della giornalista pescarese Federica Fusco

La presentazione avrà luogo a Pescara, sabato 24 novembre alle 18 allo Spazio Matta

Continua a leggere...
Cover Story Cover Story

Mercadante Truck, la forza di una famiglia da 92 anni

Scopri di più...