Instagram Facebook Youtube #abruzzoimpresa
AccediAccedi

La nuova sfida di Walter Tosto arriva dalla chimica verde

L'azienda ha siglato un accordo con la Bio-on per la realizzazione di un impianto per la produzione di bioblastiche per la cosmesi

di Marcella Pace

 

Plastica biodegradabile destinata alla cosmesi. E' questo il settore del nuovo business che vede impegnata la Walter Tosto, il gruppo italiano, leader nella caldareria, che ha chiuso il 2017 con un fatturato di oltre 100 milioni di euro. L'azienda con sede in Abruzzo è stata scelto da Bio-on come partner per la realizzazione di un primo impianto per lo stabilimento di Castel San Pietro Terme nel bolognese, costato 20 milioni di euro, dove si produrrà il materiale nella sua forma più avveniristica, quella della chimica verde.

Nella cosmesi la plastica è contenuta in rossetti, lucida labbra, eyeliner, smalti e creme, shampoo, bagnoschiuma e dentifrici, sotto forma di micro perline chimiche che servono da addensanti e che una volta sciolte in acqua, dopo il normale risciacquo, entrano nel ciclo naturale. Nello stabilimento di Bio-on vengono realizzate bioplastiche naturali grazie ad un processo che parte da scarti agro industriali come il melasso che rimane dalla produzione dello zucchero da barbabietola. Ed è qui che entra in gioco la Walter Tosto, nei cui grandi fermentatori miliardi di batteri non patogeni si nutrono di questo materiale sintetizzando al loro interno la bioplastica secondo un processo naturale brevettato da Bio-on. Il risultato è una bioplastica biodegradabile al 100%.

Walter Tosto ha fornito all’azienda emiliana il primo impianto, dotato di due reattori, per la produzione di bioplastiche per la cosmesi, del valore di 2 milioni di euro. Bio-on, inoltre, sta siglando in molti paesi del mondo contratti di licenza per il trasferimento della sua tecnologia per produrre plastica biodegradabile. Ogni impianto completo necessita di 10 reattori del valore 1 milione di euro l’uno, e Walter Tosto, per fronteggiare la richiesta a livello mondiale dei reattori, sta creando creando una divisione speciale per la biotecnologia finalizzata alle applicazioni industriali e farmaceutiche.

 

Continua a leggere in Focus...

Cna Abruzzo: credito bancario off limits per le micro imprese

Secondo uno studio della Confederazione Nazionale degli Artigiani, a settembre erogati 73 milioni...

Continua a leggere...

Saldi: crescita record del 72% dei POS

E’ quanto emerge da una analisi dell’Unione europea delle cooperative su dati Bankitalia

Continua a leggere...

Santa Maria Valleverde, da dieci anni cura e attenzione per chi ha bisogno

Dieci anni di attività compiuti proprio in questo 2019, la Residenza Socio-Assistenziale...

Continua a leggere...
ABRUZZO IMPRESA è il portale online che racconta quotidianamente il mondo dell'imprenditoria abruzzese. Questa testata giornalistica nasce nel 2006 in versione cartacea con lo scopo di raccontare attraverso interviste e approfondimenti l'economia abruzzese. Il vero grande valore aggiunto di questa nuova scelta editoriale è la Web Tv di ABRUZZO IMPRESA che permette ad imprenditori e manager di esporre le loro storie. I canali Facebook, Instagram e Linkedin sono lo strumento di espansione del sito ufficiale che vede nell'ipertestualità una importante via di sviluppo.
Fabio De Vincentiis
Editore
Eleonora Lopes
Direttore Responsabile
Gianluigi Tiberi
Coordinatore web-tv
La Redazione