Instagram Facebook Youtube #abruzzoimpresa
AccediAccedi

L’Appennino abruzzese a portata di App

Presentato il progetto “Save the Apps”, l’iniziativa promossa a livello nazionale per valorizzare il turismo appenninico di Abruzzo, Marche, Lazio e Umbria, le 4 regioni colpite dai terremoti degli ultimi anni

di Marcella Pace

Un viaggio tra i sapori per gli amanti dell’enogastronomia. Per chi invece vuole nutrire lo spirito allora ci sono gli itinerari tra eremi e abbazie alla scoperta della storia, della natura e dei luoghi della religiosità. E’ questo il progetto “Save the Apps” elaborato a livello nazionale dalle fondazioni Merloni e Vodafone Italia e realizzata in Abruzzo con la partnership della fondazione Magna Carta presieduta dal senatore Gaetano Quaglieriello.

L’iniziativa ha l’obiettivo di stimolare il rilancio turistico ed economico delle aree appenniniche delle quattro regioni - Abruzzo, Marche, Lazio e Umbria -  colpite, negli ultimi anni, dai terremoti, sfruttando l’innovazione e la velocità delle tecnologie digitali.

Due le applicazioni progettate. La prima “Best oh the Apps – Apennines Food Ranking” è dedicata alla promozione dei produttori locali di generi alimentari tipici, riconducibili a sei settori: olio, formaggi, salumi, marmellate, legumi e paste. Nella app dunque confluiscono 206 produttori delle quattro regioni interessate dal sisma che possono con questa vetrina farsi conoscere e vendere, per mezzo di un marketplace in collaborazione con Amazon,  i propri prodotti su tutto il territorio italiano e all’estero.

La seconda applicazione, “Best of the Apps – Apennines Discovery” è invece dedicata ai “cammini dello spirito”, ossia itinerari da percorrere a piedi o in bicicletta alla scoperta di eremi, abbazie millenarie, sentieri, percorsi trekking e bike per accogliere pellegrini e moderni camminatori. I percorsi, da seguire attraverso l’applicazione scaricabile gratuitamente, sono corredati da mappe GPS integrate personalizzabili e consultabili anche offline, nonché dall’indicazione delle strutture ricettive e di ristorazione presenti sui territori interessati, e di eventi, mostre e sagre locali. Inoltre la app permette di individuare la presenza degli altri camminatori che stanno percorrendo lo stesso itinerario. Grazie a questa App, la fondazione Vodafone Italia ha provveduto a dotare di copertura internet e infrastruttura digitale territori che finora ne erano sprovvisti.

Al momento sono stati censiti 311 siti religiosi di cui 85 dedicati al culto di San Benedetto, 58 dedicati a San Francesco, 37 a San Romualdo e 59 ad altri culti tra cui spiccano quelli dedicati al percorso del Perdono di Celestino V. Sono state stilate schede informative su 3 parchi nazionali, (Gran Sasso, Abruzzo e Monti Sibillini delle Marche), 6 parchi naturali regionali e 67 aree naturalistiche con 33 schede sulla flora e 42 sulla fauna. I percorsi selezionabili sono una dozzina, 104 le aree archeologiche censite e 135 le associazioni inserite tra cui molte Pro loco.  

Alla presentazione dell’iniziativa, nell’ambito dell’evento "L'Appennino eccellente - Le nuove tecnologie al servizio del turismo e dell'economia locale abruzzese", hanno preso parte, oltre al presidente della fondazione Magna Carta, Gaetano Quagliariello, anche Giancarlo Silveri, responsabile della sezione Abruzzo della fondazione, i rappresentanti delle fondazioni Aristide Merloni e Vodafone Italia, il  sindaco de L’Aquila, Pierluigi Biondi e di Avezzano Gabriele De Angelis, il presidente della Provincia aquilana Angelo Caruso, i rappresentanti delle curie dell'Aquila, di Avezzano e di Teramo, don Carmelo Pagano Le Rose (vicedirettore dell'Istituto Superiore di Scienze Religiose), Luigi Milano (presidente del Centro di Servizio per il Volontariato della provincia dell'Aquila) e Angelo De Marcellis (responsabile dell'Ufficio pastorale per il turismo della diocesi di Teramo-Atri).

 

 

Continua a leggere in Focus...

Fiat Professional presenta il miglior Ducato di sempre

Il nuovo Ducato MY2020 che viene prodotto alla Sevel di Atessa, anticipa alcune informazioni sul...

Continua a leggere...

Un altro anno di crescita e di sviluppo per Amadori

Il Gruppo di Cesena, ma con una sede produttiva anche in Abruzzo a Mosciano Sant'Angelo, ha...

Continua a leggere...

Lavorare in Abruzzo, un’assunzione su 4 è “di difficile reperimento”

Meccanici e montatori di macchinari industriali, ma anche quelle legate a ICT e digitale sembrano...

Continua a leggere...
Cover Story Cover Story

Mercadante Truck, la forza di una famiglia da 92 anni

Scopri di più...
ABRUZZO IMPRESA è il portale online che racconta quotidianamente il mondo dell'imprenditoria abruzzese. Questa testata giornalistica nasce nel 2006 in versione cartacea con lo scopo di raccontare attraverso interviste e approfondimenti l'economia abruzzese. Il vero grande valore aggiunto di questa nuova scelta editoriale è la Web Tv di ABRUZZO IMPRESA che permette ad imprenditori e manager di esporre le loro storie. I canali Facebook, Instagram e Linkedin sono lo strumento di espansione del sito ufficiale che vede nell'ipertestualità una importante via di sviluppo.
Fabio De Vincentiis
Editore
Eleonora Lopes
Direttore Responsabile
Gianluigi Tiberi
Coordinatore web-tv
La Redazione