Instagram Facebook Youtube #abruzzoimpresa
AccediAccedi

Il gruppo Megadyne acquisisce la Sacif

Un’operazione strategica che ha permesso all’azienda di Cepagatti che produce nastri trasportatori di crescere e svilupparsi ulteriormente

di Eleonora Lopes

Professionalità, lungimiranza e ricerca, sono questi gli elementi che hanno permesso alla Sacif di crescere. Nata a Pescara nel gennaio 1989 dall’intuizione dei due soci, Octavio Santalucia e Enio Fusella, la Sacif opera nella produzione e commercializzazione di nastri trasportatori e di cinghie dentate da impiegare nel settore dell’automazione industriale in cui velocità e qualità di produzione sono elementi fondamentali e imprescindibili. Con il passare del tempo e grazie alla passione che i soci fondatori hanno dedicato operativamente all’organizzazione, l’azienda si è sviluppata rapidamente, parallelamente all’evoluzione dell’industria del pannolino, che costituisce il motore trainante delle sue attività. Un team professionale e competente e un’alta qualità dei prodotti, hanno fatto sì che Sacif in meno di un decennio diventasse il principale punto di riferimento di cinghie dentate e nastri in poliuretano per il trasporto nel centro sud dell’Italia, diventando fornitore di aziende leader a livello mondiale, ed esportando in diversi paesi europei e oltreoceano. Una crescita esponenziale quella della Sacif in questi anni, tanto da diventare oggetto di attenzione per il Gruppo Megadyne, colosso del settore con sede a Torino ma che opera in tutto il mondo. Proprio 4 mesi fa, dopo un’attenta e accurata “due diligence”, la Megadyne con un’operazione strategica, è diventata da cliente a titolare della Sacif acquisendone la quota di maggioranza. Il Gruppo Megadyne nello specifico sviluppa e produce cinghie e sistemi di trasmissione che trovano applicazione in molti settori industriali e si è affermato a livello mondiale grazie alla sua affidabilità e alla presenza di sedi in tutto il mondo, dall’Asia agli Usa. Per i nastri trasportatori da utilizzare nelle macchine che producono i pannolini, la Megadyne ad oggi si avvale totalmente dell’operato di Sacif. «Nel 2005 abbiamo trasformato –ci spiega Octavio Santalucia- il nastro trasportatore da liscio a dentato, è qui che avviene la nostra svolta. Investire su un prodotto di nicchia specializzato ci ha dato ragione ed è per questo che il Gruppo Megadyne si è avvicinato a noi chiedendoci di fornirgli il nostro prodotto. E dopo un’accurata “due diligence”, ci ha proposto l’acquisizione dell’azienda con una quota maggioritaria, il 3 luglio del 2017 abbiamo chiuso l’operazione». «La gestione resta a noi. Questa operazione –prosegue Santalucia– ci permetterà di svilupparci nei prossimi anni, cosa che sta già avvenendo, infatti tra qualche mese sarà pronto il nuovo capannone dove trasferiremo la produzione Sacif. Ad oggi lavorano qui 11 collaboratori, tutti specializzati, molti di loro stanno con noi da sempre, ma diventeremo almeno 15 entro il 2018. Il trend di crescita è sicuramente con il segno +!». «La Megadyne è passata dall’essere una piccola impresa familiare –ci racconta ancora l’imprenditore– a leader nel campo delle trasmissioni di potenza e questo aspetto ci permette di lavorare bene, in serenità. Loro si sono completamente fidati di noi e del nostro modo di lavorare, flessibile ma professionale. Pur essendo diventati un colosso hanno mantenuto l’umiltà delle loro origini». Oltre alla lungimiranza dei tue titolari, ci sono altri due elementi che fanno della Sacif un’azienda innovativa: sono una realtà green e prestano molta attenzione all’aspetto etico del loro operato. «Noi siamo un’azienda green –conclude Octavio– con un impianto a cogenerazione che permette a tutta l’energia termica di non disperdersi nell’ambiente come avviene coi tradizionali impianti, ma viene recuperata e riutilizzata. Per noi la funzione sociale dell’impresa è fondamentale, l’equilibrio tra doveri e diritti è un modus operandi con i nostri collaboratori. Noi investiamo tutti gli utili nell’azienda per la nostra crescita e per quella del territorio.

Continua a leggere in Focus...

Parte dalla Ico di Pianella il percorso che Confindustria Chieti Pescara dedica alle imprese circolari

Inaugurato con l'azienda che produce il cartone ondulato, un percorso dedicato alle Imprese...

Continua a leggere...

L’abruzzese Riccardo Di Nisio, da data scientist a innovation manager

Al consulente di Chieti è stato conferito il nuovo titolo di Unioncamere per la digitalizzazione...

Continua a leggere...

Tutto pronto per CONNEXT, il format dedicato alle aziende organizzato da Confindustria Chieti Pescara

Il primo evento di Business matching firmato Confindustria Chieti Pescara e completamente...

Continua a leggere...
Cover Story Cover Story

Mercadante Truck, la forza di una famiglia da 92 anni

Scopri di più...
ABRUZZO IMPRESA è il portale online che racconta quotidianamente il mondo dell'imprenditoria abruzzese. Questa testata giornalistica nasce nel 2006 in versione cartacea con lo scopo di raccontare attraverso interviste e approfondimenti l'economia abruzzese. Il vero grande valore aggiunto di questa nuova scelta editoriale è la Web Tv di ABRUZZO IMPRESA che permette ad imprenditori e manager di esporre le loro storie. I canali Facebook, Instagram e Linkedin sono lo strumento di espansione del sito ufficiale che vede nell'ipertestualità una importante via di sviluppo.
Fabio De Vincentiis
Editore
Eleonora Lopes
Direttore Responsabile
Gianluigi Tiberi
Coordinatore web-tv
La Redazione