Instagram Facebook Youtube #abruzzoimpresa
AccediAccedi

“Compra Aquilano” con Abrex

Sarà una “moneta sociale” a rilanciare l’economia cittadina: ad Abrex il compito di regolare attraverso un metodo di pagamento parallelo e complementare all’euro le transazioni aquilane

a cura della redazione

Restituire al tessuto economico - produttivo e commerciale - aquilano la dinamicità finanziaria che negli ultimi decenni ha perso è il fine del progetto “Compra Aquilano”, basato su un modello locale di pagamento complementare, promosso dal Comune dell’Aquila in partnership con il circuito di credito commerciale Abrex. L’Aquila sarebbe il primo capoluogo di regione in Italia a sposare un progetto simile, mettendo a disposizione della propria economia locale un metodo di pagamento alternativo, parallelo e complementare all’euro. Abrex esiste nella nostra regione già da qualche anno e diventerebbe una sorta di “moneta sociale” per rilanciare l’economia cittadina.

L’interlocuzione con questo circuito è iniziata solo dopo una selezione basata su una procedura a evidenza pubblica promossa dal Comune dell’Aquila e il progetto sarà per l’Ente a costo zero.

“Compra Aquilano” prevede la costituzione di un circuito d’affari per lo sviluppo di un’economia complementare, dove si potranno effettuare acquisti e vendite aggiuntive, oltre che avere accesso a linee di credito senza costi, senza interessi e senza garanzie.

Per il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, il progetto testimonia la volontà di risollevare l’economia locale e restituire potere d’acquisto alle famiglie attraverso percorsi alternativi che forniscano un vantaggio non solo per le imprese e le attività commerciali, ma anche per le associazioni, i professionisti e, dal prossimo anno, di tutti i cittadini dell’Aquila.

Abrex Srl, attraverso le parole del presidente del Cda, Angelo D’Ottavio, si dice contenta di poter iniziare questa partnership “La nostra idea di business ha un’esperienza pluriennale e una forte connotazione territoriale ma al contempo una dimensione extra-regionale rappresentata dal network di circuiti commerciali di cui Abrex è parte integrante. Attraverso ‘Compra Aquilano’ le imprese locali potranno acquisire nuovi clienti e realizzare investimenti senza doversi rivolgere al sistema del credito tradizionale e gli iscritti aquilani potranno effettuare acquisti e vendite anche all’esterno della città, su tutto il territorio regionale”.

Le imprese che si iscrivono al circuito Abrex, pagando una quota d’iscrizione annuale, aprono un conto corrente gratuito, sul quale non transiteranno euro ma crediti, ognuno dei quali ha però valore pari a un euro. Per ogni transazione che si fa in Abrex con altri soggetti economici aderenti al circuito, viene registrato un credito e un debito sul conto personale. Non ci sono commissioni da pagare a terzi né interessi, né attivi né passivi: tenere i "soldi" fermi sul conto, dunque, non serve a nulla. L’obiettivo è infatti incentivare a spendere e a farlo tra le imprese aderenti al circuito. Un vero e proprio invito a comprare locale, preferendo le piccole imprese del territorioai grandi produttori e alle grandi catene globali.

Tra le caratteristiche peculiari dello strumento di pagamento complementare si segnala l’opportunità di utilizzo in transazioni B2B (acquisti e vendite tra aziende, professionisti, artigiani e commercianti), B2E (acquisti privati e personali, da parte di dipendenti, amministratori di aziende, collaboratori e dirigenti) e B2C (acquisti da parte di privati cittadini a partire dal 2020).

La flessibilità del circuito Abrex consente a “Compra Aquilano” di andare incontro a molte esigenze imprenditoriali e del terzo settore, quali l’avvio delle startup, che possono realizzare i primi investimenti e trovare i primi clienti; i processi di capitalizzazione d’impresa, in cui le vendite aggiuntive possono trasformarsi in capitale sociale; dare seconde opportunità agli imprenditori in difficoltà o costretti a cessare la propria attività.

Per giovedì 23 maggio a Palazzo Fibbioni all’Aquila è in programma un seminario di approfondimento rivolto alle imprese locali, per esporre nel dettaglio le caratteristiche e le modalità operative del progetto. Sarà in seguito possibile trovare maggiori informazioni sito web www.compraquilano.it.

 

 

 

 

Continua a leggere in Focus...

Concours Mondial de Bruxelles: pioggia di premi per i vini di Codice Citra

Il Niro Pecorino Terre di Chieti IGP 2018 dell'azienda ortonese, conquista la Medaglia d’Oro

Continua a leggere...

Gli spumanti di Cantina Orsogna 1964 protagonisti a Bordeaux

La cooperativa abruzzese sta partecipando a Vinexpo in Francia

Continua a leggere...

Alcuni studenti di Lanciano premiati alle Olimpiadi di Automazione Siemens 2019

Il progetto presentato è denominato M.A.P.P.A. (Monitoraggio Attività Processo Produttivo...

Continua a leggere...
Cover Story Cover Story

Mercadante Truck, la forza di una famiglia da 92 anni

Scopri di più...
ABRUZZO IMPRESA è il portale online che racconta quotidianamente il mondo dell'imprenditoria abruzzese. Questa testata giornalistica nasce nel 2006 in versione cartacea con lo scopo di raccontare attraverso interviste e approfondimenti l'economia abruzzese. Il vero grande valore aggiunto di questa nuova scelta editoriale è la Web Tv di ABRUZZO IMPRESA che permette ad imprenditori e manager di esporre le loro storie. I canali Facebook, Instagram e Linkedin sono lo strumento di espansione del sito ufficiale che vede nell'ipertestualità una importante via di sviluppo.
Fabio De Vincentiis
Editore
Eleonora Lopes
Direttore Responsabile
Gianluigi Tiberi
Coordinatore web-tv
La Redazione