Instagram Facebook Youtube #abruzzoimpresa
AccediAccedi

Alcyone, il ristorante cambia volto

Tutto il progetto gastronomico all’interno dello stabilimento di Pescara sarà gestito da una nuova società. Qualità, servizio e un’offerta completa saranno le caratteristiche di questo luogo

di Eleonora Lopes

Quest’estate la stagione balneare è cominciata in ritardo per tutti e non con poche difficoltà e novità, ma ad Alcyone, lo stabilimento pescarese che prende il nome da una raccolta di liriche del Vate, il cambiamento è di quelli positivi. A gestire tutta la parte gastronomica della spiaggia e del ristorante è una nuova compagine societaria composta da Susanna Giannascoli, insieme al compagno Riccardo Ferrara, titolari di Hiroshima Mon Amour e Mauro Biase, esperto nella gestione di locali e cocktail bar.

Proprietario del lido resta l’imprenditore pescarese Luca Cardano che l’ha rilevato cinque anni fa e strutturato completamente rendendolo uno degli chalet più belli del litorale abruzzese.

Alla guida del nuovo ristorante Alcyone era previsto Matteo Iannaccone, chef campano che ha collaborato con il top della ristorazione come Alain Ducasse e Heinz Beck e noto al pubblico abruzzese per essere stato per diversi anni chef resident al Cafè Les Paillotes, ristorante all’epoca stellato.

In Alcyone per impegni lavorativi già presi, Matteo subentrerà ufficialmente a ottobre, e per tutta la stagione estiva in cucina ci sarà lo chef Luigi Nunziata. Classe ’89, originario dei Paesi Vesuviani, Luigi si è formato negli alberghi lussuosi della costiera amalfitana. Ha lavorato per diversi anni a Londra accanto allo chef Beck per poi seguirlo ad Attimi nel suo ristorante all’interno dell’aeroporto di Fiumicino. «La mia è una cucina che definirei fresca, - ci dice il giovane chef- sicuramente mediterranea e incentrata sulle materie prime di grande qualità in particolare, per questo luogo, andrò a lavorare il pesce della costa adriatica».

Durante la quarantena Alcyone ha rinnovato il suo look, attualmente è suddiviso in tre parti: dove c’era la pizzeria oggi c’è lo spazio food dedicato ai bagnanti, a sinistra dell’ingresso principale c’è un nuovissimo cocktail bar dove degustare un aperitivo o un drink per il dopo cena e al centro resta il ristorante di pesce, anima del progetto, con le proposte curate da Luigi e condivise da Iannaccone e i nuovi gestori.

«Noi ci occupiamo di tutta la parte gastronomica di Alcyone, – raccontano i neo soci- dal bar al dopo cena, Luca invece gestisce la spiaggia, tra noi aldilà dell’amicizia che ci lega da anni, ci devono essere dialogo e collaborazione costanti per operare al meglio».

«Quando abbiamo deciso di avventurarci in questo progetto, - spiegano Susanna e Riccardo- abbiamo coinvolto da subito Mattero Iannaccone che conoscevamo di persona e che era perfetto per noi perché oltre alle sue indiscusse doti da chef, possiede delle ottime capacità manageriali, necessarie per un progetto che parte da zero e che è così articolato nei servizi».

I tre ragazzi pescaresi sono giovanissimi, Susanna 35 anni, Riccardo 38 anni e Mauro 39. Susanna e Riccardo coppia nella vita e nel lavoro gestiscono il ristorante di sushi Hiroshima Mon Amour dal 2014, l’anno scorso sono entrati anche nella gestione di Madre, un ristorante a pochi metri dal loro e oggi hanno intrapreso questa nuova avventura. Susanna, mamma instancabile di Adriana, una laurea in giurisprudenza, una passione per la sartoria, ha iniziato a fare il sushi con un corso amatoriale e poi non si è più fermata. Riccardo, con un passato da albergatore, oggi si trova a gestire queste tre realtà diverse ma legate da un filo conduttore che è la qualità nei piatti e nel servizio. Mauro invece, dopo una parentesi nella facoltà di architettura, ha viaggiato molto vivendo anche a Londra, per poi tornare nella sua città e specializzarsi nelle aperture e nelle gestione dei locali in particolare dei cocktail bar. All’Alcyone è impegnato nella sala.

Il ristorante sarà aperto durante tutto l’anno e ospiterà anche eventi gastronomici. Accanto alla carta dei vini, anche una drink list curata dal barman Dario D’Albenzo per accompagnare gli ospiti nell’aperitivo, nella cena e nel dopo.

A Pescara sono carenti proposte complete dalla colazione al dopo cena realizzate con qualità e professionalità. Il progetto è ambizioso e per entrare a regime ci vorrà sicuramente un po’ di tempo. Le carte in regola i ragazzi le hanno tutte, ora tocca a loro dimostrarlo.

In bocca al lupo!

 

 

Continua a leggere in Focus...

Olio Abruzzo: cala la produzione, cresce la qualità

Secondo Coldiretti, la produzione di olio extravergine d’oliva in regione vede finora un calo...

Continua a leggere...

Il super manager Miniero: “L’Abruzzo spicca nel settore automotive”

Il manager, intervenuto in un incontro a Confindustria Chieti-Pescara, è di origine abruzzese e...

Continua a leggere...

ENOLO' entra nel commercio globale del vino e si espande nell'UK

L’innovativa piattaforma di servizi di logistica e di marketing nata a Manoppello, che ha...

Continua a leggere...
ABRUZZO IMPRESA è il portale online che racconta quotidianamente il mondo dell'imprenditoria abruzzese. Questa testata giornalistica nasce nel 2006 in versione cartacea con lo scopo di raccontare attraverso interviste e approfondimenti l'economia abruzzese. Il vero grande valore aggiunto di questa nuova scelta editoriale è la Web Tv di ABRUZZO IMPRESA che permette ad imprenditori e manager di esporre le loro storie. I canali Facebook, Instagram e Linkedin sono lo strumento di espansione del sito ufficiale che vede nell'ipertestualità una importante via di sviluppo.
Fabio De Vincentiis
Editore
Eleonora Lopes
Direttore Responsabile
Gianluigi Tiberi
Coordinatore web-tv
La Redazione