Instagram Facebook Youtube #abruzzoimpresa
AccediAccedi

I birrifici Almond22 e Opperbacco si aggiudicano le chiocciole di Slow Food

Presentata a Loreto Aprutino la guida “Birre d’Italia”

di Eleonora Lopes

Abruzzo terra di grandi chef, grandi vignaioli ma anche grandi birrai. A confermarcelo è la Guida Slow Food “Birre d’Italia” che è stata presentata qualche giorno fa. I maggiori mastri birrai abruzzesi si sono radunati presso il birrificio Almond22 a Loreto Aprutino per ricevere il prestigioso riconoscimento della guida targata Slow Food.

La chiocciola di questa guida è un po’ come la Stella Michelin per gli chef, e ad accaparrarsi nella nostra regione questo ambito riconoscimento, ricordiamo che sono 27 le chiocciole assegnate in Italia, sono stati: il microbirrificio Opperbacco di Luigi Recchiuti, con sede a Notaresco e la Almond ’22 di Jurij Ferri, che ha ospitato l'evento di presentazione. Sono intervenuti anche gli altri 10 birrifici ai quali Slow Food ha assegnato dei premi speciali. Al termine della premiazione, gli ospiti hanno potuto degustare le meravigliose birre premiate accompagnate da prodotti del territorio.

Non è voluto mancare per l’occasione, il curatore nazionale della guida Birre d’Italia, Eugenio Signoroni, uno dei massimi esperti del settore che ha spiegato le linee base dell'edizione 2019: «È una guida fatta per i lettori, ma ragionando molto insieme al mondo della birra su cosa potesse aver senso dire. Ci sono dettagli forti sulle materie prime, sull'acqua e sull'assetto societario. Ne viene fuori una fotografia straordinaria di un Paese che oggi è quello che fa le cose più interessanti. I birrai utilizzano prodotti locali come frutta e spezie: questa guida racconta alla grande la biodiversità offrendo uno spaccato di una comunità prima ancora che di un settore».

“Guida alle birre d’Italia, giunta alla sua sesta edizione, è diventata un sicuro punto di riferimento per tutti quelli – appassionati e neofiti – che vogliono conoscere questo settore divenuto così importante nella scena gastronomica italiana. Grazie a un’ampia squadra di collaboratori tutti i birrifici presenti in guida sono visitati e tutte le birre assaggiate e descritte. A partire da questa nuova edizione al lettore sono fornite più informazioni sul birrificio e sulla produzione, a partire dagli assetti societari per arrivare alla provenienza degli ingredienti e alle lavorazioni realizzate”. Signoroni è affiancato nel suo lavoro di curatore da Luca Giaccone.

Hanno partecipato all’evento anche Eliodoro D'Orazio, presidente di Slow Food Abruzzo Molise e Pierluigi Cocchini, curatore della Guida per la nostra regione.

Il padrone di casa che ci ha tenuto che quest’anno la guida fosse presentata anche in Abruzzo ha dichiarato: «Oggi per me è una grande festa, -ha detto Ferri- la mia e di tutti i miei colleghi che si stanno impegnando in questo mondo, complicato ma comunque meraviglioso». Jurij Ferri, apripista regionale e pioniere dei birrai del centro Italia, fu il primo nel 2003 ad aprire un birrificio in Abruzzo, l’Almond ’22 appunto. Dopo di lui ne sono sorti tanti e insieme hanno contribuito a far crescere la birra artigianale e il suo comparto economico.

 

Continua a leggere in Eventi & Convegni...

Il futuro della città di Teramo passa per il "Meeting delle idee"

Oggi il dibattito sul rilancio del capoluogo teramano promosso e animato dai Giovani Imprenditori...

Continua a leggere...

Le eccellenze abruzzesi si radunano al Golf Country Club

L’evento chiamato "Omnia Sensi" è stato organizzato da Slow Food Majella, il Golf Country Club...

Continua a leggere...

"Bollicine d'Abruzzo" in degustazione all'Aurum

La rassegna dedicata agli spumanti si terrà sabato 15 giugno dalle 18

Continua a leggere...
Cover Story Cover Story

Mercadante Truck, la forza di una famiglia da 92 anni

Scopri di più...
ABRUZZO IMPRESA è il portale online che racconta quotidianamente il mondo dell'imprenditoria abruzzese. Questa testata giornalistica nasce nel 2006 in versione cartacea con lo scopo di raccontare attraverso interviste e approfondimenti l'economia abruzzese. Il vero grande valore aggiunto di questa nuova scelta editoriale è la Web Tv di ABRUZZO IMPRESA che permette ad imprenditori e manager di esporre le loro storie. I canali Facebook, Instagram e Linkedin sono lo strumento di espansione del sito ufficiale che vede nell'ipertestualità una importante via di sviluppo.
Fabio De Vincentiis
Editore
Eleonora Lopes
Direttore Responsabile
Gianluigi Tiberi
Coordinatore web-tv
La Redazione