Instagram Facebook Youtube #abruzzoimpresa
AccediAccedi

Vinitaly 2019, cala il sipario sull’edizione dei record

Incetta di premi per l’Abruzzo al salone del vino

di Marcella Pace

«Il vino abruzzese è di qualità, la produzione è in crescita, e questo testimonia l'ottimo lavoro svolto durante questi anni dai produttori di vino. Il nostro impegno, come amministrazione regionale, da poco eletta, è di continuare a investire nel settore vitivinicolo che rappresenta un volano fondamentale per il comparto agricolo regionale con i suoi vitigni autoctoni». E’ con queste parole che il vicepresidente della Giunta regionale con delega alle Politiche Agricole, Emanuele Imprudente, ha commentato la 53esima edizione del Vinitaly, il Salone internazionale del vino e dei distillati con 4600 espositori, 130 in più dell’anno scorso, da 35 nazioni, su 100 mila metri quadri netti espositivi, che si è svolto a Verona dal 7 al 10 aprile, chiudendo con 125 mila visitatori da 145 nazioni.

115 le cantine abruzzesi presenti, 50 delle quali organizzate nell'ambito dei due consorzi - Il Consorzio Tutela Vini d'Abruzzo e il Consorzio di tutela Colline Teramane - che hanno occupato ben 1500 mq, nella grande area open space del padiglione 12, mentre le altre hanno allestito come di consueto di stand propri. 400 le etichette in assaggio nell'Enoteca regionale allestita nello Spazio Abruzzo.

In particolare il comparto rappresenta oltre il 20% dell'economia agricola regionale, con un valore stimato all'origine di circa 300 milioni di euro, e il 6% di quella vinicola nazionale. Anche nel 2018 bene l'export: +6,4% sul 2017 e sopra della media nazionale ferma al 3,3%.

Sempre più attenzione, inoltre, alla produzione green. Secondo i dati Infoscan Census, raccolti in un’analisi della Coldiretti, anche nella nostra regione nei bicchieri si versa sempre più vino biologico.  «In linea con il panorama nazionale è anche l’Abruzzo con 3.955 ettari di vigneti biologici su una superficie regionale di 38.758 ettari coltivati in modo ”green” – dice Coldiretti Abruzzo -. A crescere sono anche le aziende agricole con i vigneti coltivati secondo le tecniche della biodinamica codificate nel 1924 da Rudolf Steiner tra fasi lunari, corna di vacca e soluzioni omeopatiche in linea con l’aumento della sensibilità ecologica che si sta diffondendo tra i cittadini. Si tratta di una tendenza che riguarda non solo i vini ma anche le altre produzioni con particolare riferimento agli ortaggi e ai cereali».

Al padiglione Abruzzo, nella giornata di domenica, è giunto anche il premier Giuseppe Conte che ha definito  il suo passaggio tra le aziende regionali,  «Un omaggio doveroso perché è un territorio che ha subito una ferita indelebile, e pertanto va rilanciato anche dal punto di vista produttivo».

Tanti i momenti dedicati alle degustazioni, con uno sguardo particolare quest’anno al Cerasuolo, il vino rosa d’Abruzzo e all’intramontabile Montepulciano, reduce dai festeggiamenti dei 50 anni della doc, raccolti in un libro realizzato dal Consorzio di Tutela Vini d’Abruzzo, presentato proprio al Vinitaly, ricco di contenuti, spesso inediti, sulla storia del vitigno principe abruzzese e sulla nascita e affermazione del vino doc, affidato alle cure del giornalista Giorgio D’Orazio, che si è occupato della ricerca storica, con il contributo tecnico di Giuseppe Cavaliere e Nicola Dragani. La fiera è stata anche l’occasione per lanciare l’app Percorsi, un innovativo biglietto da visita dell’Abruzzo, che mette a disposizione dei turisti in viaggio sulle strade della regione informazioni turistiche e contenuti artistici e culturali di qualità in un’unica applicazione, intuitiva, di fruizione immediata.

Come sempre il Vinitaly è anche tempo di riconoscimenti.

L’abruzzese Francesca Margiotta ha ottenuto il premio “Benemeriti della Vitivinicoltura Italiana”  intitolato ad Angelo Betti, ideatore di Vinitaly, e assegnato fin dal 1973 ai grandi interpreti del mondo enologico italiano, su segnalazione degli Assessorati regionali all’agricoltura regionali.

E’ stata pubblicata inoltre la  classifica del concorso “5Star wines - the book”, la prima guida promossa da una fiera internazionale, distribuita a top buyers internazionali, giornalisti, wine ambassador, wine expert e wine lovers di tutto il mondo e che nasce con l’obiettivo di offrire ai produttori uno strumento di promozione e marketing per le loro aziende.

L'Abruzzo ha conquistato  l’olimpo della classifica con il  Cerasuolo d'Abruzzo dop “Hedos” 2018 di Cantina Tollo, considerato il miglior vino rosato con il punteggio di 92/100.

Bene anche bianchi e rossi di diverse cantine che si sono aggiudicati punteggi rilevanti, entrando nella classifica dei 625 vini selezionati tra i circa 2700 vini assaggiati, coordinata da Ian D'Agata, direttore scientifico di Vinitaly International Academy con 15 anni di esperienza nei più importanti concorsi enologici.

I venti vini abruzzesi nella guida con punteggi 90-92:

Abruzzo doc pecorino “Costa del mulino” 2018 Cantina frentana società cooperativa agricola - Rocca San Giovanni (ch) punteggio 92; Pecorino vino spumante di qualità brut millesimato “Fenaroli” 2014 Citra vini soc. coop. - Ortona (ch) punteggio 91; Cerasuolo d’Abruzzo dop superiore “Ferzo” 2018 Citra vini soc. coop. - Ortona (ch) punteggio 90; Montepulciano d’Abruzzo dop riserva “Laus vitae” 2014 Citra vini soc. coop. - Ortona (ch) punteggio 90; Terre di Chieti igt pecorino “Don Venanzio” 2018 soc. coop. agr. San Nicola - Pollutri (ch) punteggio 91; Abruzzo dop pecorino superiore 2018 Casal Thaulero srl - Ortona (ch) punteggio 92; Terre di Chieti igt rosso “Kubbadì” 2011 cantine Mucci srl - Torino di Sangro (ch) punteggio 92; Tullum dop rosso riserva 2013 Feudo antico s.r.l. - Tollo (ch) punteggio 92; Montepulciano d’Abruzzo doc “Negus” 2012 Alessio a.&c. D’Onofrio - Villamagna (ch) punteggio 91; Puglia igt Primitivo “Ancestrale” 2016 azienda vitivinicola Sergio Del Casale - Vasto (ch) punteggio 91; Montepulciano d’Abruzzo dop “Personalmente” 2008 azienda agricola Casimirri Manuel - Corropoli (Te) punteggio 91; Montepulciano d’Abruzzo doc “Plateo” 2011 Agriverde s.r.l. - Ortona (Ch) punteggio 91; Terre di Chieti igp pecorino vino biologico 2018 azienda Nicola Di Sipio s.r.l. - Ripa Teatina (ch) punteggio 90;  Montepulciano d’Abruzzo Colline Teramane docg riserva Pignotto 2010 azienda agricola Monti di Controguerra , punteggio 90; Histonium igt rosato “Vird’ vird’” 2018 azienda vitivinicola Sergio Del Casale - Vasto (ch) punteggio 90; Montepulciano d’Abruzzo doc “Cantico” 2015 cantine Mucci srl - Torino di Sangro (ch) punteggio 90; Montepulciano d’Abruzzo dop “Casale San Biase” 2015 azienda vitivinicola Sergio Del Casale - Vasto (ch) punteggio 90; Montepulciano d’Abruzzo dop “Gustav” 2013 cantina Ortona s.c.a. - Ortona (ch) punteggio 90; Tullm dop passerina 2018 Feudo antico, Tollo (ch), punteggio 91.

Continua a leggere in Primo Piano...

Connext Chieti Pescara, buona la prima

Grande successo per la prima edizione del format di business matching targato Confindustria

Continua a leggere...

Dante Labs vince il Premio EY Start Up

Hanno ritirato il riconoscimento, Mattia Capulli e Andrea Riposati, i due fondatori dell'azienda...

Continua a leggere...

Ennova apre a Oricola, droni e smart glasses al servizio delle manutenzioni

L'impresa nata nell’incubatore I3P del Politecnico di Torino ha aperto nell'aquilano dando...

Continua a leggere...
Cover Story Cover Story

Mercadante Truck, la forza di una famiglia da 92 anni

Scopri di più...
ABRUZZO IMPRESA è il portale online che racconta quotidianamente il mondo dell'imprenditoria abruzzese. Questa testata giornalistica nasce nel 2006 in versione cartacea con lo scopo di raccontare attraverso interviste e approfondimenti l'economia abruzzese. Il vero grande valore aggiunto di questa nuova scelta editoriale è la Web Tv di ABRUZZO IMPRESA che permette ad imprenditori e manager di esporre le loro storie. I canali Facebook, Instagram e Linkedin sono lo strumento di espansione del sito ufficiale che vede nell'ipertestualità una importante via di sviluppo.
Fabio De Vincentiis
Editore
Eleonora Lopes
Direttore Responsabile
Gianluigi Tiberi
Coordinatore web-tv
La Redazione