Instagram Facebook Youtube #abruzzoimpresa
AccediAccedi

Sorge a Teramo la Fabbrica del Benessere

Entro il 2019, Atena Costruzioni realizzerà abitazioni a canone agevolato, ambulatori medici, aree verdi e orti urbani

di Marcella Pace

Cento appartamenti a canone agevolato, pensati per anziani, giovani coppie, studenti e persone disabili, e spazi destinati alla salute aperti a tutti i cittadini, come ambulatori medici e ambienti adibiti alla riabilitazione. Questo villaggio dedicato alla salute e alla ecosostenibilità si chiama “La Fabbrica del Benessere” e entro il 2019 sorgerà nel quartiere Colleparco di Teramo. A realizzare questo progetto edilizio a vocazione sanitaria e sociale è la Atena Costruzioni,  che ha vinto 2 bandi della Regione Abruzzo per la costruzione di alloggi a canone sostenibile. L’obiettivo è dare vita a un progetto di “housing care”, che da un lato soddisfa un bisogno abitativo, come già accade con l’housing sociale, e dall’altro introduce elementi innovativi come spazi e servizi dedicati alla salute e al benessere dei residenti. Le strutture sono realizzate con criteri antisismici, grazie all’utilizzo degli isolatori che separano gli edifici dal suolo, ed ecosostenibili con aree verdi, orti urbani che potranno essere coltivati dai residenti e un sistema di riciclo dei rifiuti biodegradabili. Gli appartamenti potranno ospitare fino a 400 persone.

«Il nostro obiettivo è realizzare un progetto di “housing care”, che risponda non solo ai bisogni sociali e abitativi, ma anche alle esigenze legate alla salute e al benessere -  ha spiegato il presidente del consiglio d’amministrazione di Atena Costruzioni, Marco Maiello -. Per questo è prevista la creazione di spazi e servizi sanitari destinati ai residenti e a tutta la cittadinanza, oltre alla realizzazione di aree verdi aperte a tutti, su cui sono stati investiti 500.000 euro. Alla base del progetto c’è inoltre la volontà di ridurre lo spopolamento dovuto anche ai terremoti che hanno colpito l’Abruzzo nel 2009 e nel 2016».

L’investimento complessivo è di 15 milioni di euro resi disponibili per il 41% attraverso risorse pubbliche gestite ed erogate dalla Regione Abruzzo a sostegno dei canoni calmierati, per un altro 41% tramite un finanziamento bancario e per la rimanente parte da capitale privato.

Con la Fabbrica del Benessere sta prendendo forma un progetto pilota nazionale. Proprio per questo sta nascendo la Fondazione Housing Care, al cui comitato costituente ha aderito di Assifero, Associazione Italiana delle Fondazioni ed Enti della filantropia Istituzionale.

Atena Costruzioni inoltre sta stringendo una collaborazione con l’Università di Teramo  con l’obiettivo di sviluppare attività e progetti finalizzati alla valutazione della qualità alimentare, delle proprietà funzionali e nutraceutiche degli alimenti, dello sviluppo di programmi nutrizionali e di attività fisica finalizzati al benessere della persona, allo studio dell’impatto ecologico dei regimi alimentari e alla creazione di una coorte di studio di anziani e all’organizzazione di eventi pubblici centrati sui contenuti della collaborazione.

Saranno co-ideati progetti tesi allo sviluppo di servizi nell’area della salute e del benessere alimentare nelle strutture sanitarie e commerciali de La Fabbrica del benessere. L’Università di Teramo si impegna a mettere a disposizione le conoscenze culturali e scientifiche dei suoi docenti per lo sviluppo di progetti specifici.

Un progetto tra sociale, salute, sicurezza e ecosostenibilità

Le abitazioni de La Fabbrica del benessere saranno 138. Cento verranno affittate a canone agevolato e sono state pensate soprattutto per anziani (da soli o in famiglia), giovani coppie con o senza figli, studenti, ricercatori, docenti dell’Università di Teramo, persone in situazioni di difficoltà (per esempio donne e/o uomini separati), pazienti in riabilitazione, famigliari di pazienti affetti da patologie gravi; le restanti 38 saranno messe in vendita o in affitto.

La struttura è stata progettata con particolare attenzione alla salute e anche per rispondere ai bisogni di persone disabili e con ridotte capacità motorie. Saranno realizzati ambulatori medici, una farmacia, una palestra e una piscina attrezzate sia per lo svago che per la riabilitazione. Tutti gli edifici sono dotati di isolatori antisismici a pendolo semplice scorrevole con dissipazione di energia per attrito. Sono strumenti avanzati, in grado di sopportare ingenti carichi verticali che, in caso di terremoto, dissipano l’energia generata al suolo dal sisma, proteggendo le strutture soprastanti.

Le abitazioni sono di classe A e il complesso residenziale è dotato di sistemi per la misurazione dei consumi, la gestione dell’impianto fotovoltaico, il controllo centralizzato e da remoto di illuminazione e climatizzazione. Ci saranno appartamenti dotati di sistema audio video per le visite in telemedicina.

Vicino alle abitazioni sorgeranno orti urbani messi a disposizione dei residenti che potranno coltivarli e raccogliere e utilizzare ortaggi a km zero. E’ stato pensato un sistema per il conferimento dei rifiuti che trasforma gli scarti “dell’umido” delle abitazioni in concime da utilizzare proprio negli orti urbani.

All’interno del complesso edilizio vi saranno inoltre spazi per il commercio di prodotti locali e la ristorazione.

Continua a leggere in Primo Piano...

Confindustria, premiati i vincitori di Impresa In Accademia

Sono due studentesse di Economia Aziendale: Lucia Borghesi e Maria Giulia Crecchia

Continua a leggere...

Conto alla rovescia per la Mezza Maratona dell'Aquila - città del mondo

La gara si terrà domenica 27 ottobre e il sindaco Biondi candida L'Aquila a “Capitale europea...

Continua a leggere...

Consegnati i Ciattè e i Delfini d'oro

Tra i premiati con le benemerenze civiche anche il prof. Pino Mauro, economista e docente...

Continua a leggere...
Cover Story Cover Story

Mercadante Truck, la forza di una famiglia da 92 anni

Scopri di più...
ABRUZZO IMPRESA è il portale online che racconta quotidianamente il mondo dell'imprenditoria abruzzese. Questa testata giornalistica nasce nel 2006 in versione cartacea con lo scopo di raccontare attraverso interviste e approfondimenti l'economia abruzzese. Il vero grande valore aggiunto di questa nuova scelta editoriale è la Web Tv di ABRUZZO IMPRESA che permette ad imprenditori e manager di esporre le loro storie. I canali Facebook, Instagram e Linkedin sono lo strumento di espansione del sito ufficiale che vede nell'ipertestualità una importante via di sviluppo.
Fabio De Vincentiis
Editore
Eleonora Lopes
Direttore Responsabile
Gianluigi Tiberi
Coordinatore web-tv
La Redazione