Instagram Facebook Youtube #abruzzoimpresa
AccediAccedi

Destinazione Abruzzo, i tour operator internazionali a raccolta alla CIAA di Chieti Pescara

Molti gli spunti per valorizzare la promozione turistica regionale emersi nel corso della tavola rotonda

di Marcella Pace

«L’asset del turismo, insieme a quello dell’industria, rappresenta per l’Abruzzo un valore molto importante. La promozione del nostro territorio è indispensabile per far crescere l’intera economia della nostra regione». E’ a partire da questa convinzione che Carmine Salce vicepresidente della Camera di Commercio Chieti Pescara ha introdotto i lavori di “Destinazione Abruzzo”, la tavola rotonda che ha visto riuniti i tour operator internazionali e moderata dal giornalista del Tg1, Roberto Chinzari.

«La Camera di Commercio  - ha specificato Salce -  ha investito il 20% delle risorse derivanti dall’incremento del diritto annuale sul settore turistico. Non solo, ha sostenuto con due interventi diretti DMC e sul GAL Costa dei Trabocchi con investimenti sul Capitale Sociale. Le risorse sono sempre meno ed è per questo motivo che vanno utilizzate in modo oculato, puntando sulle potenzialità dell’Abruzzo e remando, pubblico e privato, nella stessa direzione». Proprio sul rapporto pubblico-privato si è focalizzato l’intervento di Elena Petruzzi, presidente della DMC Terre del Piacere, che ha collaborato alla promozione dell’evento: «L’obiettivo dell’incontro è intercettare un’esigenza che viene dagli operatori, condividendo una riflessione comune verso la strategia turistica dell’Abruzzo. La Destinazione è da intendersi come un valore, non solo in senso territoriale ma come network di servizi turistici integrati. Occorre una sinergia tra pubblico e privato che eviti una dispersione di risorse e sia capace di costruire un percorso di formazione che duri negli anni».  
Tra gli operatori presenti anche Imperatore Travel, che ha specificato che «la fortuna dell'Abruzzo è essere rimasti indietro. Questa è la regione che mi manca, quella che non hai mai visto ed è su questi punti che battiamo quando dobbiamo vendere l’Abruzzo. Inoltre la regione si avvale di un’accoglienza ineguagliabile: il buongiorno ha un sapore diverso se si prepara la colazione come a casa e quel livello di estraniamento, dato dalla mancanza di alcuni servizi come il wi-fi, può risultare, a sorpresa, uno tra i più importanti elementi di vendita». 
Dello stesso parere, Chiriatti Tour, specializzato nell’organizzazione di pacchetti vacanze per gruppi. «Innanzi tutto, bisogna incentivare la presenza dell’Abruzzo sui mercati esteri attraverso investimenti a carico delle istituzioni. In Abruzzo, infatti, il 90 per cento dei visitatori è italiano. Non solo: dati ISTAT del 2017 registrano 21.000 presenze internazionali all’aeroporto di Pescara: un dato davvero irrisorio se equiparato ad altre strutture. Si evince, inoltre una scarsa possibilità di destagionalizzare, in vista di un turismo Mordi e fuggi, sbilanciato sul mare. Ma i punti di forza ci sono e vanno coltivati: il verde d’Europa, il mood selvaggio, il cliente che torna alle proprie origini ed un’esperienza impagabile lontana dai benefit del terzo millennio».
Il problema della destagionalizzazione è stato ribadito anche da Booking.com che conferma non solo una predilezione del mare alla montagna ma, soprattutto, un’eccessiva compressione della finestra delle prenotazioni sull’alta stagione. Anche quest’OTA (Online Travel Agency), tra le più importanti al mondo, sottolinea una presenza predominante del turista italiano a scapito dello straniero.

Continua a leggere in Primo Piano...

Vacanze sulla neve, l'Abruzzo tra le località sciistiche più gettonate

Home to Go ha realizzato una top 40 delle mete invernali più popolari. Roccaraso è in terza...

Continua a leggere...

Connext Chieti Pescara, buona la prima

Grande successo per la prima edizione del format di business matching targato Confindustria

Continua a leggere...

Dante Labs vince il Premio EY Start Up

Hanno ritirato il riconoscimento, Mattia Capulli e Andrea Riposati, i due fondatori dell'azienda...

Continua a leggere...
Cover Story Cover Story

Mercadante Truck, la forza di una famiglia da 92 anni

Scopri di più...
ABRUZZO IMPRESA è il portale online che racconta quotidianamente il mondo dell'imprenditoria abruzzese. Questa testata giornalistica nasce nel 2006 in versione cartacea con lo scopo di raccontare attraverso interviste e approfondimenti l'economia abruzzese. Il vero grande valore aggiunto di questa nuova scelta editoriale è la Web Tv di ABRUZZO IMPRESA che permette ad imprenditori e manager di esporre le loro storie. I canali Facebook, Instagram e Linkedin sono lo strumento di espansione del sito ufficiale che vede nell'ipertestualità una importante via di sviluppo.
Fabio De Vincentiis
Editore
Eleonora Lopes
Direttore Responsabile
Gianluigi Tiberi
Coordinatore web-tv
La Redazione