Instagram Facebook Youtube #abruzzoimpresa
AccediAccedi

100 innovation stories Abruzzo, la regione competitiva e diversificata

Presentato il rapporto promosso dalle Fondazioni Symbola e Hubruzzo

a cura della redazione

 

100 storie di eccellenza. 100 storie di innovazione. È un Abruzzo variegato e produttivamente di qualità quello emerso nel rapporto “100 Innovation stories Abruzzo”, l’analisi del sistema produttivo abruzzese e il racconto di cento storie d’impresa innovative, promossi e realizzati dalle Fondazioni Symbola e Hubruzzo.

«I numeri e le 100 storie di innovazione raccolte da questa indagine - ha detto Ermete Realacci, presidente della Fondazione Symbola - descrivono un’economia regionale estremamente diversificata capace di raccontare una geografia produttiva di qualità, competitiva, aderente alla migliore tradizione del made in Italy. Una grande storia imprenditoriale che con questa pubblicazione vogliamo raccontare, prima di tutto all’Abruzzo. Cultura, creatività e bellezza sono la chiave di volta di molti settori produttivi di un’Italia che fa l’Italia e consolidano la missione del nostro Paese orientata alla qualità e all’innovazione: un soft power che attraversa prodotti e territori e rappresenta un prezioso biglietto da visita».

«Presentiamo la Regione da una nuova prospettiva – ha aggiunto Sergio Galbiati, presidente della Fondazione Hubruzzo - inaspettata, concreta e decisamente contemporanea. Attraverso la ricerca sulle eccellenze industriali, proponiamo un’identità della regione che coniuga la rappresentazione storica di regione dei parchi con quella di una regione dai grandi primati industriali. Una regione che sa conservare, ma anche, una regione che sa fare. La ricerca è rivolta a coloro che non conoscono l’Abruzzo, così come a quelli che ne conoscono soltanto la parte stereotipata. Accanto ai dati, una narrazione dei successi imprenditoriali in modo da avere una visione rigenerata dell'Abruzzo, considerato troppe volte periferico, ma che invece riveste una posizione centrale se visto in un’ottica industriale, che, in ultima analisi, è anche la chiave del nostro Bel Paese».

Sette gli elementi centrali emersi dal rapporto: L'Abruzzo è una delle principali regioni manufatturiere d’Europa; il sistema produttivo, con un prodotto interno lordo di oltre 30 miliardi di euro, è settimo in Italia per specializzazione industriale, settimo per incidenza delle esportazioni sul PIL (8,7 miliardi di cui circa il 50% legato al settore automotive); il settore alimentare è quinto per numero di occupanti all’interno della filiera e al secondo posto se guardiamo allo specifico della produzione di pasta e vino; l’industria del pannolino è tra le più competitive al mondo con un giro di affari di circa 2,5 miliardi di euro; l'Abruzzo ha il primato nella filiera dell’elettronica in termini di specializzazione regionale; nel settore della moda è quinta per numero di addetti della filiera e terza se consideriamo le imprese; è al primo posto a livello nazionale per rapporto tra studenti e popolazione, davanti al Lazio e Emilia Romagna.

Alla presentazione, che si è svolta in un gremito auditorium Petruzzi, si sono susseguiti gli interventi del sindaco di Pescara Carlo Masci, del segretario generale di Hubruzzo, Roberto Di Vincenzo, di Domenico Sturabotti, direttore di Symbola. A seguire le testimonianze di Giovanni Teodorani Fabbri (general manager Fater Smart Bu), Marina Cvetic (amministratore unico Azienda agricola Masciarelli), Marco De Virgiliis (amministratore Delegato Markbass), Nicola Di Sipio (amministratore delegato RAICAM industrie s.r.l.), Sergio Caputi (rettore dell’Università Gabriele d'Annunzio Chieti-Pescara). L’incontro si è concluso con la tavola rotonda moderata dal giornalista Marco Panara alla quale hanno preso parte Mauro Febbo (assessore alle Attività Produttive della regione Abruzzo), Sergio Galbiati (presidente Fondazione Hubruzzo), Alessandro Profumo (amministratore delegato Leonardo) ed Ermete Realacci (presidente Fondazione Symbola).

La ricerca, che ha monitorato per più di un anno il sistema delle imprese innovative d’Abruzzo, fa emergere dati significativi che raccontano di un territorio composito, fatto di paesaggi naturali e rurali, di innovazione e industria. Da questa narrazione, un Abruzzo innovativo e industriale, poco conosciuto agli stessi abruzzesi, si evince che questa terra è una delle principali regioni manifatturiere d’Europa. La ricerca qualitative e quantitativa che ha portato alla realizzazione di questo report, volta a mappare la qualità e l’innovazione del tessuto economico abruzzese, è partita da un campo di osservazione di circa 3 mila imprese (restringendo il campo d’indagine alle imprese con almeno 5 addetti e 800mila euro di fatturato). L’analisi triennale dei risultati economici e finanziari conseguiti è stata affiancata da un’analisi qualitativa che ha permesso di raccogliere pareri da esperti autorevoli nei vari settori presi in esame. Le interviste qualitative sono state utili ad affiancare gli aspetti evidenziati dai bilanci, con considerazioni di ordine reputazionale, ambientale e sociale. Ugualmente, hanno permesso di rilevare alcune realtà di piccola dimensione che non sarebbero emerse dai soli numeri. Varietà settoriale e dimensionale di azienda, distribuzione territoriale sono, infine, altri tre criteri tenuti in considerazione per la selezione delle storie raccontate in questo report.

L'’indagine realizzata restituisce un sistema produttivo di qualità ed eccellenza ampio e variegato di cui, questo lavoro, restituisce un primo affresco. Il sistema produttivo abruzzese con un prodotto interno lordo di oltre 30 miliardi di euro è settimo in Italia per specializzazione industriale, settimo per incidenza delle esportazioni sul PIL (8,7 miliardi di cui circa il 50% legato al settore automotive), sesto per surplus commerciale e secondo per valore di interscambio (ogni 100 euro importati se ne esportano più di 200). Un sistema che presenta uno dei più alti tassi di diversità produttiva in Italia (721 categorie di attività presenti sul territorio su 800).

 

Continua a leggere in Primo Piano...

Vacanze sulla neve, l'Abruzzo tra le località sciistiche più gettonate

Home to Go ha realizzato una top 40 delle mete invernali più popolari. Roccaraso è in terza...

Continua a leggere...

Connext Chieti Pescara, buona la prima

Grande successo per la prima edizione del format di business matching targato Confindustria

Continua a leggere...

Dante Labs vince il Premio EY Start Up

Hanno ritirato il riconoscimento, Mattia Capulli e Andrea Riposati, i due fondatori dell'azienda...

Continua a leggere...
Cover Story Cover Story

Mercadante Truck, la forza di una famiglia da 92 anni

Scopri di più...
ABRUZZO IMPRESA è il portale online che racconta quotidianamente il mondo dell'imprenditoria abruzzese. Questa testata giornalistica nasce nel 2006 in versione cartacea con lo scopo di raccontare attraverso interviste e approfondimenti l'economia abruzzese. Il vero grande valore aggiunto di questa nuova scelta editoriale è la Web Tv di ABRUZZO IMPRESA che permette ad imprenditori e manager di esporre le loro storie. I canali Facebook, Instagram e Linkedin sono lo strumento di espansione del sito ufficiale che vede nell'ipertestualità una importante via di sviluppo.
Fabio De Vincentiis
Editore
Eleonora Lopes
Direttore Responsabile
Gianluigi Tiberi
Coordinatore web-tv
La Redazione