Instagram Facebook Youtube #abruzzoimpresa
AccediAccedi

Un finanziamento da 100 mila euro per le ceramiche di Castelli di Airò dall'Italian Council

Il progetto a cura di Ciglia, Modellare l'Acqua della Fondazione Menegaz si è imposto nel bando internazionale per promuovere l’arte contemporanea italiana nel mondo

a cura della redazione

 

Un finanziamento di oltre 100 mila euro. E' un riconoscimento internazionale quello ottenuto dalla Fondazione Malvina Menegaz per le Arti e le Culture che, con il progetto “Modellare l’acqua” di Mario Airò, a cura di Simone Ciglia, si è imposta nel bando internazionale Italian Council, concorso ideato dalla Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane (DGAAP) del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, per promuovere l’arte contemporanea italiana nel mondo.

Già lo scorso anno, la Fondazione si era aggiudicata il secondo posto con Retina di Stefano Arienti, sempre a cura di Simone Ciglia, il trittico di arazzi attualmente esposto all’Istituto Italiano di Cultura di Barcellona e a giorni in mostra a Castelbasso.

«Il supporto all’arte contemporanea italiana è per noi una priorità - ha dichiarato il ministro Alberto Bonisoli -. Sostenere il talento dei nostri artisti significa promuovere attivamente un settore di importanza strategica affinché il nostro Paese possa interagire a livello internazionale in modo competitivo e presentarsi come realtà dinamica e attrattiva per il resto del mondo. Italian Council è un programma unico che fornisce un contributo determinante».

«I risultati ottenuti con Italian Council sono stati eccezionali - sottolinea Federica Galloni, direttore DGAAP, - . Dal 2017 abbiamo contribuito alla realizzazione di 40 progetti e registrato il coinvolgimento di 50 Paesi. Siamo orgogliosi di poter incrementare e rinnovare un programma che assicura un contributo concreto alla crescita dell’arte contemporanea italiana».

Emerso nella vivace scena milanese alla fine degli anni Ottanta, Airò ha creato un universo formale in cui gravita una complessità di riferimenti che spaziano con grande libertà fra letteratura, filosofia, storia dell’arte, architettura e cinema. Dopo aver toccato una grande varietà di materiali e tecniche, l’artista ha avviato recentemente una sperimentazione con la ceramica.

Quest’antica arte è al centro del progetto Modellare l’acqua, per la cui realizzazione l’artista si è rivolto alla tradizione della maiolica di Castelli. Il paese in provincia di Teramo è storicamente uno dei maggiori centri di produzione ceramica in Italia, che ha toccato i vertici qualitativi nel Cinque e Seicento. Nella modellazione castellana Airò ha riconosciuto le qualità ideali per formalizzare la propria idea progettuale, nata dalla fascinazione per il mondo naturale e i fenomeni legati all’acqua. Interpretando in senso contemporaneo la maiolica, l’artista ha ideato un’installazione che rielabora il tema della fontana, modellando una forma ispirata poeticamente al greto di un fiume che fa da supporto a un ciclo di scorrimento di olio.

Per le sue componenti tecniche, il progetto si avvale della collaborazione dell’Officina delle Invenzioni, studio-laboratorio dei designer Elisabetta Di Bucchianico e Dario Oggiano (Arago design), moderni artigiani che si occupano di progettazione e ricerca nell’ambito del design del prodotto, con una specializzazione nella tecnica ceramica.

Oltre all'Officina delle Invenzioni, Modellare l'acqua vede come partner anche Artribune, l’Istituto Italiano di Cultura di Tirana, il Liceo artistico statale per il design Grue di Castelli (Teramo) e il Mic, Museo internazionale delle ceramiche di Faenza (riconosciuto dall’Unesco Espressione dell’arte ceramica nel mondo).

 

 

 

 

Continua a leggere in Nonsoloimpresa...

L'olio extravergine d'oliva, un super nutraceutico

Le proprietà nutrizionali e nutraceutiche dell'eccellenza italiana e della nostra terra d'Abruzzo

Continua a leggere...

Il nuovo spettacolo dei "Teatri Offesi" di Pescara in giro per l'Europa

I "Teatri Offesi" sono insieme dal 1999 con l'obiettivo di condurre il Teatro fuori dai teatri,...

Continua a leggere...
Cover Story Cover Story

Mercadante Truck, la forza di una famiglia da 92 anni

Scopri di più...
ABRUZZO IMPRESA è il portale online che racconta quotidianamente il mondo dell'imprenditoria abruzzese. Questa testata giornalistica nasce nel 2006 in versione cartacea con lo scopo di raccontare attraverso interviste e approfondimenti l'economia abruzzese. Il vero grande valore aggiunto di questa nuova scelta editoriale è la Web Tv di ABRUZZO IMPRESA che permette ad imprenditori e manager di esporre le loro storie. I canali Facebook, Instagram e Linkedin sono lo strumento di espansione del sito ufficiale che vede nell'ipertestualità una importante via di sviluppo.
Fabio De Vincentiis
Editore
Eleonora Lopes
Direttore Responsabile
Gianluigi Tiberi
Coordinatore web-tv
La Redazione