Instagram Facebook Youtube #abruzzoimpresa
AccediAccedi

Le Giornate FAI mettono in mostra l’Abruzzo

Cinquantuno aperture in dodici borghi abruzzesi per visitare e ammirare bellezze naturalistiche e culturali, questi i numeri delle Giornate FAI d'autunno dello scorso fine settimana nella nostra regione

a cura della redazione

Un appuntamento che ormai potremmo definire atteso ha portato il Fondo Ambiente Italiano a coinvolgere in tutta Italia 120 Delegazioni, 89 Gruppi FAI, 87 Gruppi FAI Giovani e 7.500 volontari che con la loro preziosa collaborazione hanno reso possibile l’iniziativa portandola ancora una volta al successo. Le Giornate FAI sono oggi un grande e coinvolgente evento di scoperta del nostro Paese, momenti dedicati alla conoscenza e contemporaneamente alla salvaguardia nell’immenso patrimonio naturalistico e culturale italiano. Momenti che infatti permettono di portare avanti quell’attività di tesseramento necessaria per la campagna di comunicazione e sensibilizzazione sul tema della fragilità di un patrimonio che invecchia e va gestito e manutenuto.

L’edizione appena conclusa presenta numeri importanti anche in Abruzzo, che, complici le ancora calde temperature di metà ottobre, si conferma meta particolarmente appetibile anche da fuori regione: tra i circa 12.300 mila visitatori, c’era anche chi proveniva da Puglia, Lazio, Marche e dal Nord per conoscere borghi e realtà solitamente chiusi al pubblico. Realtà selezionate dalle delegazioni dell’Aquila, Pescara, Teramo, Chieti, Lanciano e dal Gruppo FAI della Marsica. Particolarità di questa edizione sono stati i giovani ciceroni, studenti che volontariamente hanno accompagnato i visitatori, illustrando gli aspetti storici, artistici e quelli più simpatici dei nostri luoghi. 

 

I percorsi e i luoghi visitati.

Delegazione FAI di Teramo: domus e dimore storiche hanno costellato il percorso della Teramo nascosta, accogliendo 4.000 visitatori.

Delegazione FAI di Chieti: tra Chieti - con il Cimitero Monumentale -, Casoli, Ortona e Pennapiedimonte - definita la Matera d’Abruzzo - ha ospitato oltre 3.000 persone.

Il Gruppo FAI della Marsica: tra Magliano e Rosciolo ha ricevuto la visita di circa 2.200 turisti.

La Delegazione Fai dell’Aquila: con Tempera e l’Eremo della Madonna d’Appari il sabato e con la passeggiata ai borghi di Calascio, Castel Del Monte e Santo Stefano di Sessanio nella giornata di domenica e poi Sulmona ha raggiunto i 1.700 visitatori.

Il Gruppo FAI Pescara: alla scoperta della natura e della storia a Serramonacesca, un luogo raggiunto da circa 1.000 visitatori.

Il Gruppo FAI di Lanciano: il piccolo paese di Frisa con 450 visitatori.

 

Continua a leggere in Nonsoloimpresa...

I contadini volanti (e altri eroi)

Con una mostra fotografica sull’agricoltura eroica, da Pantelleria alla Costiera Amalfitana, da...

Continua a leggere...

I bimbi teramani insieme con un libro per l'Unicef

Younicef, la sezione giovani del Comitato Provinciale dell’Unicef di Teramo, ha organizzato, in...

Continua a leggere...

Dove volano gli asini, il primo romanzo della giornalista pescarese Federica Fusco

La presentazione avrà luogo a Pescara, sabato 24 novembre alle 18 allo Spazio Matta

Continua a leggere...
Cover Story Cover Story

Mercadante Truck, la forza di una famiglia da 92 anni

Scopri di più...