Instagram Facebook Youtube #abruzzoimpresa
AccediAccedi

Il Vino Cotto del filosofo

Da quasi 100 anni questo prodotto tipicamente abruzzese è realizzato dall’azienda agricola Di Claudio a Loreto Aprutino

di Eleonora Lopes

“Il filosofo”, è questo il nome del vino cotto che oggi produce e imbottiglia l’azienda agricola Di Claudio a Loreto Aprutino. Ma la sua la storia risale a quasi 100 anni fa. Pierino Di Claudio detto Lu filoseme, il filosofo in dialetto abruzzese, nasce nel 1917 a Collecorvino e si trasferisce in giovane età a Loreto Aprutino con la famiglia che già da alcune generazioni gestisce l’azienda vitivinicola Vicini. Cresce al fianco dello zio Domenico, suo predecessore nella gestione dell’azienda, da lui riesce a carpire alcune conoscenze che tutt’oggi in famiglia si tramandano di padre in figlio. Una volta presa in gestione l’azienda, si dedica a migliorare alcuni prodotti  tipici agronomici, tra questi il vino, riscoprendo la tipicità del vino cotto che sapientemente trasmette alla sua famiglia.

Oggi sono Derio, Giampiero e Federico , rispettivamente figlio e nipoti di Pierino a portare avanti la produzione di vino cotto, il cui segreto risiede nella conoscenza  profonda di chi, oggi come allora, si dedica alla preparazione di questo nettare.

Il vino cotto è riconosciuto come uno dei prodotti agroalimentari tradizionali (P.A.T.) dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali. Per la tutela di questo pregiato prodotto, in Abruzzo è anche nata l’Associazione Produttori Vino Cotto d’Abruzzo.

Questo vino così gustoso e speciale, tipico della nostra regione e delle basse Marche, è ottenuto dalla pigiatura di uve ridotte in mosto che viene poi fatto cuocere in un grande calderone di rame, il cosiddetto “caldaro”. «Nello specifico – ci racconta Derio Di Claudio- facciamo ridurre di circa due terzi il mosto di Montepulciano, poi aggiungiamo il mosto giovane per farlo poi rifermentare. Il vino lo lasciamo affinare nelle botti di legno per almeno 4,5 anni per poi imbottigliarlo».

«Questo prodotto – continua l’imprenditore agricolo- fa parte della storia e della tradizione della mia famiglia, per anni ne abbiamo fatto un uso prettamente casalingo poi nel 2005 abbiamo deciso di imbottigliarlo e di metterlo in commercio. Ad oggi produciamo circa 600 bottiglie».

Il vino cotto è adatto ad accompagnare i dessert, ma è anche in grado di esaltare i formaggi stagionati e gli erborinati. E c’è anche un aspetto salutare interessante: la Facoltà di Agraria dell'Università degli Studi di Teramo ha pubblicato su una rivista scientifica nordamericana i risultati dello studio condotto dal rettore Dino Mastrocola riguardo all'alto potere antiossidante di questo vino dovuto alla caramellizzazione degli zuccheri durante la pastorizzazione del mosto.

«Il filosofo –conclude Di Claudio- è un prodotto al quale sono molto legato sia per affetti famigliari sia per il prodotto in sé. Il nostro obiettivo è che questo vino, ad oggi di nicchia, a cui teniamo così tanto, cresca e trovi collocazione nel mercato».

Continua a leggere in Nonsoloimpresa...

Il nuovo spettacolo dei "Teatri Offesi" di Pescara in giro per l'Europa

I "Teatri Offesi" sono insieme dal 1999 con l'obiettivo di condurre il Teatro fuori dai teatri,...

Continua a leggere...

Cambio di stagione, come affrontarlo al meglio

Alcuni consigli alimentari per migliorare il sonno e l'arrivo dell'autunno

Continua a leggere...
Cover Story Cover Story

Mercadante Truck, la forza di una famiglia da 92 anni

Scopri di più...
ABRUZZO IMPRESA è il portale online che racconta quotidianamente il mondo dell'imprenditoria abruzzese. Questa testata giornalistica nasce nel 2006 in versione cartacea con lo scopo di raccontare attraverso interviste e approfondimenti l'economia abruzzese. Il vero grande valore aggiunto di questa nuova scelta editoriale è la Web Tv di ABRUZZO IMPRESA che permette ad imprenditori e manager di esporre le loro storie. I canali Facebook, Instagram e Linkedin sono lo strumento di espansione del sito ufficiale che vede nell'ipertestualità una importante via di sviluppo.
Fabio De Vincentiis
Editore
Eleonora Lopes
Direttore Responsabile
Gianluigi Tiberi
Coordinatore web-tv
La Redazione