Assoimpresaitaliana.it

_

_

_

_

_

CERCA ARTICOLI

_

AREA RISERVATA

Registrandoti al sito potrai accedere all'archivio e consultare tutti i numeri arretrati di Abruzzo Impresa.

 

Se sei un nuovo utente registrati qui

altrimenti effettua il login:

_

_

focus di Marzia Palumbo | 09 Febbraio 2018

La promozione del territorio passa attraverso il cammino di San Tommaso

Una proposta di turismo esperienziale che porta l’Abruzzo sulle pagine delle riviste più importanti al mondo

Il cosiddetto “turismo esperienziale” sembra essere entrato, negli ultimi tempi, nel lessico di politici, tour operator, amanti della storia e della cultura. La nostra regione, sia per aspetti naturalistici che per background storico, sembra essere una realtà dove poter sviluppare questa nuova idea di turismo, più lento e dolce, più attento ai dettagli e alle sfumature. In questo contesto si inserisce il Cammino di San Tommaso: un percorso che collega Roma ad Ortona, che passa attraverso due regioni e attraversa alcuni tra i paesaggi più pittoreschi della nostra nazione. Nato dal desiderio di valorizzazione del territorio dell’Associazione omonima, il Cammino di San Tommaso nasce nell’inverno 2013. L’obiettivo del gruppo è quello di sottolineare tanto l’aspetto religioso quanto quello naturalistico: dedicato a San Tommaso, le cui spoglie sono custodite ad Ortona, il Cammino vuole essere una proposta unica sia sotto l’aspetto spirituale perché collegamento tra due dei 12 Apostoli cristiani (San Tommaso e San Pietro a Roma) sia da un punto di vista naturalistico, storico e culturale. «Abbiamo costruito un percorso tanto moderno quanto impegnativo – ci racconta Fausto Di Nella, presidente dell’Associazione “il Cammino di San Tommaso”, – una sorta di coast-to-coast italiano che collega la capitale all’Abruzzo attraversando luoghi di rarissima bellezza ed intensità». Luoghi fatti di piccoli borghi, castelli medievali, parchi naturali e meraviglie paesaggistiche: è qui che i turisti/pellegrini si sono recati attraversando a piedi, in bicicletta o a cavallo quel territorio che và dalla capitale alla piccola città adriatica. Per permettere la fruibilità del percorso, l’Associazione “il Cammino di San Tommaso” si è impegnata fortemente dal punto di vista tecnico e promozionale. Dalla messa a punto del Cammino con una mappatura gps fino al riconoscimento formale da istituzioni ed enti del territorio (Parco della Majella, Parco dei Monti Simbruini, Parco Sirente Velino, Regione Lazio, Regione Abruzzo, etc); da una lista delle strutture di accoglienza convenzionate fino all’organizzazione di un viaggio associativo annuale che ha portato a camminare nella stagione estiva oltre 1000 pellegrini. L’impegno tangibile dell’Associazione ha portato riconoscimenti nazionali ed internazionali: un saluto Papale durante l’Angelus del 9 Giugno 2013 quando oltre 400 soci arrivarono a Roma dopo aver percorso l’intero cammino; un video firmato da Gabriele Saluci (allora giovane video-maker e adesso inviato di Alle Falde del Kilimangiaro) finito per oltre un mese in programmazione su Sky TV; la creazione ad Ortona della Fontana del Vino che ha attirato l’attenzione di giornalisti di testate come: Time, The Telegraph, Daily Mail, Cosmopolitan e altri. I risultati raggiunti hanno portato una grande richiesta per i prossimi appuntamenti: «Con la convocazione del Sinodo Internazionale dei Giovani del 12 Agosto 2018, sono già state tre le diocesi che ci hanno espresso la volontà di mettersi in Cammino. – Ci spiega Fausto Di Nella – La Diocesi di Bergamo porterà 600 ragazzi, quella di Milano oltre 500, mentre quella di Sulmona/Valva partirà con un centinaio di giovani». Un lavoro complesso che richiede la collaborazione di tutti gli stakeholders presenti sul territorio: «Abbiamo già provveduto –conclude il presidente– ad informare i Comuni e con i vari sindaci abbiamo preso accordi sul pernotto. Tanto è però ancora il lavoro da fare e auspichiamo che le istituzioni regionali ci diano il giusto sostegno per un evento di tale portata che necessita di risorse umane e organizzative più grandi del nostro innato amore per il progetto». Non possiamo far altro che augurare all’Associazione di registrare tanti altri successi e rallegrarci del fatto che vi sia, all’interno della nostra regione, una realtà che si impegna concretamente per la valorizzazione del nostro meraviglioso territorio.

 

 

 

 

focus15 Febbraio 2018

Il Gruppo Megadyne acquisisce la Sacif

Un’operazione strategica che ha permesso all’azienda di Cepagatti che produce nastri trasportatori di crescere e svilupparsi ulteriormente Professionalit   CONTINUA
focus14 Febbraio 2018

Made in Italy: Coldiretti, scatta anche in Abruzzo obbligo etichetta per pasta e riso

L’etichetta di origine obbligatoria che permette di conoscere l’origine del grano impiegato nella pasta e del riso mette fine all’inganno dei prodotti i   CONTINUA
focus09 Febbraio 2018

La promozione del territorio passa attraverso il cammino di San Tommaso

Una proposta di turismo esperienziale che porta l’Abruzzo sulle pagine delle riviste più importanti al mondo Il cosiddetto “turismo esperienziale” sem   CONTINUA
focus08 Febbraio 2018

Artigianato, il 2017 conferma una crisi senza soluzione di continuità

Seicento imprese artigiane in meno nel 2017. Non conosce soluzione di continuità la crisi che attanaglia la micro impresa della nostra regione, che per il se   CONTINUA
focus06 Febbraio 2018

"Carpe Diem, diversamente pizza" raddoppia

Emilio e Angelica Brighigna hanno aperto il loro secondo ristorante a Villa Raspa di Spoltore. Un impasto di qualità, grandi materie prime e attenzione al cl   CONTINUA
focus06 Febbraio 2018

ConDIRE: design, food e arte si incontrano

ConDIRE è un’originale ricetta che, guardando il mondo con curiosità, aggiunge sapore e bellezza alla visione delle cose.   CONTINUA
focus05 Febbraio 2018

Meet in Cucina Abruzzo, la quarta edizione si conferma un successo!

Prima ancora che l’evento iniziasse, c’era già la fila all’ingresso per entrare a Meet in Cucina, il congresso dei cuochi abruzzesi che è diventato ne   CONTINUA
focus01 Febbraio 2018

Panetteria Raspa, l'impresa si fa etica

Lo storico panificio di San Salvo sorto nel 1960, oggi è gestito da Michele Raspa e sua moglie Antonella. Ultimo progetto nato è la tenuta agricola Borgo Sa   CONTINUA
focus31 Gennaio 2018

Alhena Entertainment, la regina dei concerti

È pescarese la società che opera nel campo della produzione e organizzazione di grandi eventi e live musicali fondata da Gianfilippo Di Felice Sta per comp   CONTINUA
focus30 Gennaio 2018

Borgo Baccile, la storia diventa accoglienza

Il resort del Gruppo Farnese, gestito dal giovanissimo Nico Sciotti, è frutto di un attento restauro di dimore rurali nel Comune di Crecchio Amore per le pr   CONTINUA