Assoimpresaitaliana.it

_

_

_

_

_

CERCA ARTICOLI

_

AREA RISERVATA

Registrandoti al sito potrai accedere all'archivio e consultare tutti i numeri arretrati di Abruzzo Impresa.

 

Se sei un nuovo utente registrati qui

altrimenti effettua il login:

_

_

focus di Redazione | 26 Ottobre 2017

La Carbotech investe 500.000 euro nella Digital Manufacturing

Ad oggi, le iniziative di Digital manufacturing sono supportate da importanti misure di politica fiscale relative agli investimenti in beni strumentali, materiali e immateriali, propri dell’Industria 4.0. Il termine Industria 4.0 indica infatti una tendenza dell’automazione industriale che integra alcune nuove tecnologie produttive per migliorare le condizioni di lavoro e aumentare la produttività e la qualità produttiva degli impianti.

L’industria 4.0 passa per il concetto di smart factory che in Carbotech è stata declinata nella Smart production, ovvero nuove tecnologie produttive che creano collaborazione tra tutti gli elementi presenti nella produzione, in concreto si tratta di collaborazione tra operatore, macchine e strumenti. La Carbotech srl, lo ricordiamo, è leader in Italia nella progettazione, produzione e commercializzazione di spazzole per motori elettrici con oltre 45 anni di esperienza nei settori automotive, home, automazione e ricambio. Oggi l’azienda, con sede a Martinsicuro (TE), è guidata dall’Ing. Lorenzo Dattoli, e annovera tra i suoi clienti realtà provenienti da tutto il mondo quali: Brose, Bosch, Prestolite, Bühler, Johnson Electric e molte altre.

L’investimento riguarderà i reparti Pressatura, Sinterizzazione e Finitura, mediante l’acquisizione di nuove macchine interconnesse e realizzando un’infrastruttura di collegamento informatico tra ogni macchina che permetterà il controllo remoto tramite moderni mezzi di interfaccia.

Fondamentale sarà l’utilizzo di un sistema informatico che colleghi macchine, persone e sistemi tra loro, raggiungendo la piena integrazione fra le informazioni, garantendo una gestione degli alert a più livelli ed informazioni di produzione sempre disponibili, abolendo l’utilizzo della carta.

Gli obiettivi (+effcienza –costi) riguardano un aumento della produttività, riduzione del lead time e degli scarti, quindi migliori performance, miglior servizio al cliente e migliore qualità del prodotto.

«L'affermarsi della digitalizzazione all'interno di processi produttivi ben consolidati non è di certo semplice e, prima ancora di tutte le difficoltà tecniche, lo scoglio principale è dettato da un deficit culturale». La dichiarazione è di uno dei manager più addentro alla quarta rivoluzione industriale, Gerhard Dambach, amministratore delegato di Bosch Italia, gruppo tedesco che in Italia controlla 20 società e un fatturato che nel 2016 ha toccato i 2,4 miliardi di euro.

Parte da qui anche tutto il discorso relativo alla formazione.

Carbotech, consapevole dell’importanza del capitale umano, in ogni processo di sviluppo, ha già avviato percorsi formativi rivolti ai capi reparti e capi squadra e proseguirà con la formazione degli operatori di linea, nella consapevolezza che solo partendo dal basso si può crescere e, per questo motivo, più sono alte le competenze più si può migliorare.

 

 

 

 

 

focus15 Febbraio 2018

Il Gruppo Megadyne acquisisce la Sacif

Un’operazione strategica che ha permesso all’azienda di Cepagatti che produce nastri trasportatori di crescere e svilupparsi ulteriormente Professionalit   CONTINUA
focus14 Febbraio 2018

Made in Italy: Coldiretti, scatta anche in Abruzzo obbligo etichetta per pasta e riso

L’etichetta di origine obbligatoria che permette di conoscere l’origine del grano impiegato nella pasta e del riso mette fine all’inganno dei prodotti i   CONTINUA
focus09 Febbraio 2018

La promozione del territorio passa attraverso il cammino di San Tommaso

Una proposta di turismo esperienziale che porta l’Abruzzo sulle pagine delle riviste più importanti al mondo Il cosiddetto “turismo esperienziale” sem   CONTINUA
focus08 Febbraio 2018

Artigianato, il 2017 conferma una crisi senza soluzione di continuità

Seicento imprese artigiane in meno nel 2017. Non conosce soluzione di continuità la crisi che attanaglia la micro impresa della nostra regione, che per il se   CONTINUA
focus06 Febbraio 2018

"Carpe Diem, diversamente pizza" raddoppia

Emilio e Angelica Brighigna hanno aperto il loro secondo ristorante a Villa Raspa di Spoltore. Un impasto di qualità, grandi materie prime e attenzione al cl   CONTINUA
focus06 Febbraio 2018

ConDIRE: design, food e arte si incontrano

ConDIRE è un’originale ricetta che, guardando il mondo con curiosità, aggiunge sapore e bellezza alla visione delle cose.   CONTINUA
focus05 Febbraio 2018

Meet in Cucina Abruzzo, la quarta edizione si conferma un successo!

Prima ancora che l’evento iniziasse, c’era già la fila all’ingresso per entrare a Meet in Cucina, il congresso dei cuochi abruzzesi che è diventato ne   CONTINUA
focus01 Febbraio 2018

Panetteria Raspa, l'impresa si fa etica

Lo storico panificio di San Salvo sorto nel 1960, oggi è gestito da Michele Raspa e sua moglie Antonella. Ultimo progetto nato è la tenuta agricola Borgo Sa   CONTINUA
focus31 Gennaio 2018

Alhena Entertainment, la regina dei concerti

È pescarese la società che opera nel campo della produzione e organizzazione di grandi eventi e live musicali fondata da Gianfilippo Di Felice Sta per comp   CONTINUA
focus30 Gennaio 2018

Borgo Baccile, la storia diventa accoglienza

Il resort del Gruppo Farnese, gestito dal giovanissimo Nico Sciotti, è frutto di un attento restauro di dimore rurali nel Comune di Crecchio Amore per le pr   CONTINUA