_

Assoimpresaitaliana.it

_

_

_

_

_

CERCA ARTICOLI

_

AREA RISERVATA

Registrandoti al sito potrai accedere all'archivio e consultare tutti i numeri arretrati di Abruzzo Impresa.

 

Se sei un nuovo utente registrati qui

altrimenti effettua il login:

_

_

focus di Eleonora Lopes | 13 Settembre 2017

Zaccagni, una pasta dal gusto multiculturale

Il pastificio, rilevato dalla famiglia Petruzzi, è oggi gestito dal giovane Leonardo e ha l’obiettivo di allargarsi ai mercati mondiali

Quando esperienze e culture diverse si incontrano, arrivano dei risultati unici”.

È quello che è accaduto al marchio Zaccagni del Pastificio Miglianico. Oggi il pastificio è guidato dalla famiglia Petruzzi, in particolare dal giovane Leonardo che con impegno e determinazione ha intrapreso questa nuova avventura imprenditoriale. «Io vengo dal mondo della sanità –ci spiega- per me è tutto nuovo ma anche tutto molto entusiasmante, una bella sfida». Ma veniamo alla storia di questo pastificio. Il nome deriva da Gianfranco Zaccagni, pastaio geloso della sua ricetta e delle sue trafile al bronzo, di cui alcune addirittura centenarie, che trasmise il suo segreto soltanto ad un allievo romeno. Il giorno in cui Leonardo ha rilevato l’azienda, affascinato dalle grandi possibilità che offriva una pasta così buona, si mise in testa di farla diventare ancora migliore affidando semole e impasti a Pepe, il mago salernitano delle impastatrici artigianali. A custodire uno dei luoghi più intimi del pastificio mise le donne, capaci di vegliare con infinita pazienza sulla lenta essiccazione della pasta, insieme a Erasmo e il senegalese Maurice. «Il segreto della bontà della nostra pasta – aggiunge Leonardo – sta nel grano di qualità, nell’acqua pura che sgorga dalla Majella e nell’essiccazione lenta e delicata a bassissima temperatura. Ma a questi tre elementi ci tengo ad aggiungere anche il contributo di tutti gli artigiani che si adoperano per infondere a questa pasta un sapore unico». Di fondamentale importanza è l’utilizzo di macchinari e trafile antiche di bronzo, che sprigionano la temperatura adatta alla formazione dell’impasto. Grazie a questo tipo di lavorazione la pasta acquisisce diversi pregi, tra cui una maggiore digeribilità, il gusto pieno del sapore del grano e soprattutto quella porosità vera che è il grande segreto per sposarla bene con ogni tipo di sugo o condimento. «Teniamo molto anche al marketing –dice Petruzzi- infatti abbiamo scelto di realizzare un pack che avesse una forte identità con stampata la forma della nostra regione, in questo modo l’Abruzzo viaggia realmente nel mondo. Noi rappresentiamo un mix tra la tradizione ereditata dall’antico pastaio e la modernità rappresentata
dal nuovo gruppo. Nel team, come dicevamo, ci sono un romeno e un senegalese e questo elemento multiculturale è per noi un valore aggiunto che raccontiamo con orgoglio». Leonardo Petruzzi, giovanissimo, è laureato in Economia e Commercio. Oltre al pastificio di cui è amministratore delegato, si occupa di alcune attività nelle Marche in ambito sanitario. «In famiglia ci occupiamo anche della vendita dell’olio – ci racconta – con l’azienda Terre di Varano nella provincia di Pescara, e spesso, essendo entrambi prodotti di alta gamma che si sposano perfettamente, cerchiamo di promuoverli insieme, nell’ottica che l’uno rafforzi l’altro». Il grano utilizzato per Zaccagni è il kronos, ed altri grani provenienti dal Canada; per la linea biologica quello italiano, raccolto in parte in Abruzzo. L’80% del fatturato deriva dall’estero, Europa ma anche Usa, Giappone, Brasile e Australia. «Il Giappone è un paese sul quale stiamo investendo molto, – spiega Petruzzi – abbiamo anche partecipato alla fiera Foodex a Tokyo. Come filosofia aziendale abbiamo scelto di essere presenti sono nelle botteghe alimentari, eliminando la grande distribuzione e puntando sui nostri punti di forza che sono la produzione artigianale e la qualità del grano». «Pasta Zaccagni – conclude il giovane manager- è all’inizio della sua avventura, è a tutti gli effetti una startup, il marchio è uscito sul mercato solo un anno fa, l’obiettivo è rafforzarlo sempre più in Italia e all’estero mantenendo sempre alta la qualità».

 

 

 

 

 

focus16 Febbraio 2018

DarkSide: GSSI in primo piano per ricerca, alta formazione e innovazione

Firmata la convenzione tra Regione Abruzzo e Istituto Nazionale di Fisica Nucleare per il Masterplan relativo al Progetto DarkSide-20k.   CONTINUA
focus15 Febbraio 2018

Il Gruppo Megadyne acquisisce la Sacif

Un’operazione strategica che ha permesso all’azienda di Cepagatti che produce nastri trasportatori di crescere e svilupparsi ulteriormente Professionalit   CONTINUA
focus14 Febbraio 2018

Made in Italy: Coldiretti, scatta anche in Abruzzo obbligo etichetta per pasta e riso

L’etichetta di origine obbligatoria che permette di conoscere l’origine del grano impiegato nella pasta e del riso mette fine all’inganno dei prodotti i   CONTINUA
focus09 Febbraio 2018

La promozione del territorio passa attraverso il cammino di San Tommaso

Una proposta di turismo esperienziale che porta l’Abruzzo sulle pagine delle riviste più importanti al mondo Il cosiddetto “turismo esperienziale” sem   CONTINUA
focus08 Febbraio 2018

Artigianato, il 2017 conferma una crisi senza soluzione di continuità

Seicento imprese artigiane in meno nel 2017. Non conosce soluzione di continuità la crisi che attanaglia la micro impresa della nostra regione, che per il se   CONTINUA
focus06 Febbraio 2018

"Carpe Diem, diversamente pizza" raddoppia

Emilio e Angelica Brighigna hanno aperto il loro secondo ristorante a Villa Raspa di Spoltore. Un impasto di qualità, grandi materie prime e attenzione al cl   CONTINUA
focus06 Febbraio 2018

ConDIRE: design, food e arte si incontrano

ConDIRE è un’originale ricetta che, guardando il mondo con curiosità, aggiunge sapore e bellezza alla visione delle cose.   CONTINUA
focus05 Febbraio 2018

Meet in Cucina Abruzzo, la quarta edizione si conferma un successo!

Prima ancora che l’evento iniziasse, c’era già la fila all’ingresso per entrare a Meet in Cucina, il congresso dei cuochi abruzzesi che è diventato ne   CONTINUA
focus01 Febbraio 2018

Panetteria Raspa, l'impresa si fa etica

Lo storico panificio di San Salvo sorto nel 1960, oggi è gestito da Michele Raspa e sua moglie Antonella. Ultimo progetto nato è la tenuta agricola Borgo Sa   CONTINUA
focus31 Gennaio 2018

Alhena Entertainment, la regina dei concerti

È pescarese la società che opera nel campo della produzione e organizzazione di grandi eventi e live musicali fondata da Gianfilippo Di Felice Sta per comp   CONTINUA