Instagram Facebook Youtube #abruzzoimpresa
AccediAccedi

Patabom, a Guardiagrele un angolo di dolcezza che vale la pena visitare

La pasticceria-gelateria è nata tre anni fa per mano di Matteo Zuccarino e Maria Teresa Liberatore. Qualità, territorio e ricerca sono i loro punti di forza

di Eleonora Lopes

Elegante, territoriale, ma con uno sguardo al mondo. La pasticceria-gelateria Patabom nasce nel 2017 nel borgo in provincia di Chieti, Guardiagrele, con l’idea di voler realizzare un piccolo paradiso sia per il palato che per la mente.

Matteo Zuccarino 30 anni e la sua compagna e futura moglie Maria Teresa Liberatore di 33 hanno creato questo gustoso luogo dal design moderno e accattivante ricavato in un bellissimo palazzo del ‘400 nel centro storico di Guardiagrele. Matteo è il pasticcere e sta in produzione, Maria Teresa si occupa della sala e della vendita.

Patabom, un nome curioso. «Chiunque abbia una minima conoscenza di base di pasticceria – ci spiegano i ragazzi- sa che la “pate à bombe” è una base per la lavorazione di preparazioni a freddo. Noi abbiamo semplificato il nome riportandolo così come verrebbe pronunciato. Volevamo un nome che a primo acchito facesse capire di cosa ci occupiamo e che desse un senso di eleganza e internazionalità rispecchiando anche lo stile del locale».

Matteo fin da piccolo ha avuto la passione per la pasticceria. La sua prima esperienza è stata in un forno in Emilia Romagna, dove nel frattempo ha seguito diversi corsi in pasticceria, gelateria e cioccolateria, uno dei quali con il maestro Eliseo Tonti. Ha lavorato anche nella pasticceria nel ristorante stellato Il piastrino a Pennabilli. Nel 2015 torna a Guardiagrele e dopo una parentesi in un ristorante locale, nel 2017 insieme alla fidanzata decide di aprire Patabom.

«La nostra idea di pasticceria e gelateria – continuano i ragazzi- è quella di genuinità e naturalezza che parte dalla scelta delle materie prime, scelta che si basa sull'alta qualità e la lavorazione delle stesse avviene nella maniera più naturale possibile. Tutto il nostro lavoro è incentrato sulla trasparenza ed è proprio per questo che abbiamo un laboratorio a vista, sia per la produzione della pasticceria che per la gelateria».

I due giovani hanno iniziato l’attività servendo i dolci della tradizione per poi, pian piano, iniziare a proporre dolci più complessi e strutturati come le monoporzioni moderne. Ma il loro vero amore è il gelato. Un gelato completamente naturale. Le ricette sono studiate da loro, alla base naturale aggiungono i prodotti del nostro territorio (zafferano dell’Aquila, ricotta di capra di Fara Filiorum Petri, marmellate abruzzesi) con i quali nascono abbinamenti divertenti per creare nuovi gusti. Per quanto riguarda il gelato alla frutta viene utilizzata solo frutta fresca di stagione (sarà difficile trovare il gusto fragola ad agosto!) che viene lavorata a base acqua e quindi ideale per chi soffre di intolleranze.

«Non usiamo preparati né bustine magiche – ci dice Matteo- perché crediamo nell’idea che ingannare il cliente sarebbe in primis come ingannare noi stessi. Offriamo anche un servizio di caffetteria dove poter venire a gustare un buon caffè o un ottimo tè, anche questi scelti in maniera rigorosa per dare al cliente sempre il meglio. Che ci scelgano per una colazione, un pomeriggio tra amiche o un ottimo gelato da gustare, noi amiamo il nostro lavoro e cerchiamo tutti i giorni di farlo trasparire attraverso i nostri prodotti».

Guardiagrele è un paese sul piano gastronomico noto a livello nazionale per la famiglia Tinari con il suo ristorante stellato Villa Maiella e per le famose Sise di Emo Lullo e questa giovane coppia ha creato con loro un rapporto di stima e rispetto che li porta a confrontarsi e scambiarsi idee. «Con Arcangelo e Pascal di Villa Maiella che conosco da sempre, - conclude Matteo- ci sentiamo spesso e con Arcangelo in particolare ci diamo consigli per la pasticceria. Nonostante il successo che hanno raggiunto sono rimasti dei ragazzi umili. Alle Sise di Emo invece ho dedicato un gusto di gelato, qui le Sise sono un’istituzione, credo molto nelle nuove generazioni e nel lavoro collettivo».

Progetti per il futuro? «L’obiettivo è sicuramente continuare – conclude la coppia- a lavorare con la nostra filosofia che mette la qualità al centro di tutto, nel prossimo inverno ci piacerebbe aggiungere un angolo dedicato alla cioccolateria artigianale».

 

Continua a leggere in Focus...

Olio Abruzzo: cala la produzione, cresce la qualità

Secondo Coldiretti, la produzione di olio extravergine d’oliva in regione vede finora un calo...

Continua a leggere...

Il super manager Miniero: “L’Abruzzo spicca nel settore automotive”

Il manager, intervenuto in un incontro a Confindustria Chieti-Pescara, è di origine abruzzese e...

Continua a leggere...

ENOLO' entra nel commercio globale del vino e si espande nell'UK

L’innovativa piattaforma di servizi di logistica e di marketing nata a Manoppello, che ha...

Continua a leggere...
ABRUZZO IMPRESA è il portale online che racconta quotidianamente il mondo dell'imprenditoria abruzzese. Questa testata giornalistica nasce nel 2006 in versione cartacea con lo scopo di raccontare attraverso interviste e approfondimenti l'economia abruzzese. Il vero grande valore aggiunto di questa nuova scelta editoriale è la Web Tv di ABRUZZO IMPRESA che permette ad imprenditori e manager di esporre le loro storie. I canali Facebook, Instagram e Linkedin sono lo strumento di espansione del sito ufficiale che vede nell'ipertestualità una importante via di sviluppo.
Fabio De Vincentiis
Editore
Eleonora Lopes
Direttore Responsabile
Gianluigi Tiberi
Coordinatore web-tv
La Redazione