Instagram Facebook Youtube #abruzzoimpresa
AccediAccedi

Gli aiuti alle imprese previsti dalla Regione Abruzzo

Un'analisi sulle principali misure di sostegno economico che il Governo Regionale ha messo a disposizione delle aziende per l'emergenza economica legata al COVID-19

A cura di Luigi Alfredo Carunchio e Mattia Scioli*

Con questo articolo si vuole offrire un quadro delle principali misure di sostegno economico che la Regione Abruzzo ha messo a disposizione delle imprese operanti sul territorio, in circostanza dell’emergenza economica legata alla diffusione del COVID-19. Quanto detto può risultare utile per avere una comprensione maggiore dei sussidi erogati finora e quelli che avranno un impatto positivo nei prossimi mesi.  Il documento ha come riferimento i bandi pubblicati dalla Regione Abruzzo a partire dal mese di aprile, pubblicamente consultabili.

Misure regionali

La previsione di misure straordinarie volte a contrastare la crisi economica connessa alla diffusione del virus è stata una delle priorità della Regione Abruzzo, già dal mese di aprile.

Il primo intervento regionale è stato indirizzato al sostentamento della liquidità aziendale attraverso l’istituzione di un fondo rotativo, valido fino al 31 dicembre 2021, avente un importo pari a 20mln di euro, affinché si concedano linee di credito facilitate alle imprese, nella forma di anticipazione di liquidità a mezzo Cassa Depositi e Prestiti. Si è proceduto poi a rifinanziare il Fondo per il microcredito e all’istituzione di un fondo sussidiario di contro garanzia regionale per gli impegni economici assunti dalle imprese. È stata approvata la revisione della programmazione dei fondi statali, per i quali non erano già stati assunti impegni giuridicamente vincolanti nel periodo temporale dal 2014 al 2020 e la riorganizzazione delle risorse europee di competenza 2021-2027.

Sono stati promossi, inoltre, componimenti bonari per incentivare la pace legale con le imprese abruzzesi aventi un contenzioso in essere, sia in sede amministrativa che civile e sono stati sospesi i termini per il recupero di tali crediti fino al prossimo 30 novembre 2020: questo provvedimento non riguarda solo la Regione, ma anche gli Enti, le agenzie, le imprese regionali, quelle controllate dalla Regione e le A.S.L. regionali.

Microimprese, piccole e medie imprese

Ad aprile, per le microimprese, le piccole e medie imprese, classificabili ai sensi del Regolamento UE n. 651/2014, costituenti la maggioranza del tessuto economico abruzzese e che risultano operanti sul territorio regionale dal 31 gennaio 2020, è stata deliberata la sospensione dei termini di riscossione e pagamento di: tutte le tasse, imposte e tributi aventi competenza regionale; tutti i mutui e i finanziamenti concessi dalle società partecipate della Regione; tutte le tipologie di canoni richiesti da altri Enti; tutti i canoni consortili industriali dovuti dalle imprese ad ARAP e Consorzio Industriale Chieti Pescara; tutti i canoni idrici (ERSI); tutti i canoni dovuti a tutti i consorzi di Bonifica; tutti i canoni di locazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica delle ATER per un ammontare totale pari a 25mln di euro.

È stata contabilizzata a bilancio regionale l’erogazione di almeno 11mln di euro a fondo perduto per sostenere la liquidità delle suddette imprese che devono far fronte alle spese necessarie per adeguare la sicurezza aziendale alle disposizioni legali di contenimento del COVID-19.

A maggio, è stato approvato l’avviso pubblico “Aiuta Impresa” da 6mln di euro, disponibili per l’acquisto di beni durevoli e strumentali non cedibili, aventi necessariamente una vita utile di almeno 3 anni. Le imprese, costituite da più di 3 anni e operanti da almeno 3anni nel territorio abruzzese, possono accedervi per ottenere un contributo a fondo perduto pari ad un massimo di 5mila euro, in qualità di rimborso per investimenti sostenuti.

Grandi imprese

Per le grandi imprese, classificabili come tali ai sensi del Regolamento UE n. 651/2014, ad aprile è stato messo a disposizione un fondo per un valore totale di circa 5mln di euro, connesso agli “Accordi di Programma” e agli “Accordi di Sviluppo” ministeriali di sostegno per l’innovazione e la ricerca aziendale.

Misure camerali

In ultimo, si considerano alcune delle misure camerali previste in attuazione del Decreto “Cura Italia” per realizzare specifici interventi al fine di contrastare le difficoltà finanziarie delle imprese e facilitarne l'accesso al credito. La Camera di Commercio di Chieti-Pescara ha istituito contributi a fondo perduto per le microimprese, le piccole e le medie, aventi tra i vari requisiti la sede legale ed eventuale unità operativa nella circoscrizione territoriale della sopra menzionata Camera di Commercio e di non essere sottoposte a liquidazione e/o a procedure concorsuali, i seguenti bandi: 1mln di euro volto all’abbattimento del tasso d’interesse sui finanziamenti con l’obiettivo di favorire gli investimenti produttivi e la liquidità necessaria per la gestione aziendale in una fase economica di estrema criticità; 1mln di euro per l'adeguamento ai protocolli di riapertura delle attività produttive e commerciali, di cui 300mila euro destinati alle aziende della filiera del turismo.

 

*Luigi Alfredo Carunchio, dottore commercialista e Mattia Scioli, aspirante dottore commercialista

info@valoreassociati.it

Continua a leggere in Focus...

Legacoop Abruzzo, approvato il bilancio 2019

Il presidente Mazzali: «Auspichiamo anche maggiore presenza delle istituzioni territoriali...

Continua a leggere...

La SGB Humangest cresce nei Balcani con una partnership con Heads Adriatic

L'azienda nata a Pescara che offre servizi nell'ambito delle risorse umane, da giugno è...

Continua a leggere...

Contributi a fondo perduto per l’export

Un'analisi sul piano di “Finanziamenti agevolati per l’internazionalizzazione” offerti da...

Continua a leggere...
ABRUZZO IMPRESA è il portale online che racconta quotidianamente il mondo dell'imprenditoria abruzzese. Questa testata giornalistica nasce nel 2006 in versione cartacea con lo scopo di raccontare attraverso interviste e approfondimenti l'economia abruzzese. Il vero grande valore aggiunto di questa nuova scelta editoriale è la Web Tv di ABRUZZO IMPRESA che permette ad imprenditori e manager di esporre le loro storie. I canali Facebook, Instagram e Linkedin sono lo strumento di espansione del sito ufficiale che vede nell'ipertestualità una importante via di sviluppo.
Fabio De Vincentiis
Editore
Eleonora Lopes
Direttore Responsabile
Gianluigi Tiberi
Coordinatore web-tv
La Redazione