Instagram Facebook Youtube #abruzzoimpresa
AccediAccedi

Firmato l'accordo tra Intesa Sanpaolo e Federalberghi Abruzzo a sostegno delle imprese del comparto turistico

Riqualificazione, efficientamento energetico e digitalizzazione i principali driver previsti. Tra le misure presentate a Montesilvano anche interventi per contrastare il caro bollette, agevolazioni per il sistema dei pagamenti e finanziamenti a supporto della liquidità

a cura della redazione

Intesa Sanpaolo e Federalberghi Abruzzo hanno presentato, lo scorso lunedì, un accordo, nell’ambito della più ampia collaborazione in essere tra il Gruppo e Federalberghi nazionale, per contribuire all’accelerazione degli investimenti nel settore turistico della regione, attraverso misure di sostegno ad hoc alle imprese locali.

Obiettivo comune è quello di facilitare il miglioramento della capacità competitiva delle imprese turistico-ricettive della regione attraverso misure per accompagnare gli investimenti che favoriscano la riqualificazione e l’aumento degli standard qualitativi delle strutture, l’efficientamento energetico e l’impatto ambientale in coerenza con i principi ESG, oltre a iniziative per favorire gli investimenti in digitalizzazione.

Una collaborazione presentata nel dettaglio a Montesilvano presso il Grand Hotel Adriatico, nell’ambito di uno specifico appuntamento sul tema “Il nuovo scenario economico per le piccole imprese”.

Ad introdurre i lavori da parte il Direttore Regionale Lazio e Abruzzo Intesa Sanpaolo, Roberto Gabrielli, e il Presidente Federalberghi Abruzzo,Giammarco Giovannelli. A seguire Rosa Maria Vitulano, economista della Direzione Studi e Ricerche Intesa Sanpaolo, ha illustrato lo scenario e i trend in atto nel comparto turistico regionale, mentre Carmine Puglielli, Direttore Imprese Abruzzo Intesa Sanpaolo, è entrato nel dettaglio dell’accordo tra il Gruppo bancario e Federalberghi. A moderare l’incontro la giornalista Eleonora Lopes.

In apertura e chiusura dei lavori si sono altresì tenute due partecipate sessioni di Business Speed date tra gli imprenditori partecipanti ed i rappresentati di Intesa Sanpaolo.

La Banca, inoltre, attraverso l’iniziativa “Crescibusiness”, rivolta in particolare alle piccole imprese, ha previsto interventi per la liquidità e finanziamenti garantiti, azzeramento per un anno delle commissioni sui micropagamenti tramite POS in negozio fino a 15 euro, gratuità per un anno del canone dei POS e delle carte di credito commercial, agevolazioni sui prodotti di copertura assicurativa e noleggio di beni strumentali, arredi e complementi per contenere i costi operativi. Il Gruppo Intesa Sanpaolo mette a disposizione anche delle soluzioni specifiche riservate alle imprese del settore turistico-alberghiero con linee di finanziamento dedicate quali Suite Loan, il finanziamento pensato per le imprese turistiche che intendono migliorare il proprio posizionamento qualitativo attraverso un meccanismo di premialità, attraverso la riduzione del tasso di interesse al raggiungimento degli obiettivi condivisi e S-Loan Turismo, il finanziamento per gli investimenti ESG e che mira a incentivare la riqualificazione energetica delle strutture alberghiere, con particolare attenzione agli impatti ambientali degli interventi. Anche in questo caso è prevista la stessa logica premiante in termine di riduzione del tasso applicato e la possibilità, inoltre, di abbinare la garanzia SACE Green all’80%, che consente di allungare la durata del finanziamento fino a 20 anni, comprensivo di 3 anni di preammortamento.

Intesa Sanpaolo, inoltre, mette a disposizione gratuitamente per  tutti i clienti della Banca, Incent Now, la piattaforma realizzata in collaborazione con Deloitte, che consente alle imprese di individuare rapidamente, da un unico punto di accesso, le migliori opportunità disponibili relative alle misure e ai bandi nell’ambito della pianificazione del PNRR sulla base del proprio profilo, settore di attività e territorio, raccogliendo le informazioni utili per presentare i propri progetti di investimento e concorrendo all’assegnazione dei fondi pubblici. Tra queste misure, la più attesa per il settore riguarda l’apertura attesa a breve del bando per il FRI Turismo, misura in co- finanziamento con CDP, alla quale Intesa Sanpaolo ha già aderito.

Le nuove misure di supporto alle aziende del comparto turistico contribuiscono ad attuare uno dei pilastri di “Motore Italia”, il programma strategico di Intesa Sanpaolo per sostenere le PMI con nuovo credito e liquidità per gli investimenti. Nell’arco del PNRR (2021-2026) e in stretta correlazione con gli obiettivi del Piano, il Gruppo Intesa Sanpaolo mette a disposizione più di 400 miliardi di euro dei quali 270 destinati alle imprese, di cui 120 alle PMI, con i quali contribuire attivamente al raggiungimento degli obiettivi previsti.

Roberto Gabrielli, Direttore Regionale Lazio e Abruzzo di Intesa Sanpaolo: “Dal 2020 ad oggi il nostro Gruppo ha erogato al settore turistico nuova finanza per 6,7 miliardi di euro. Come prima banca del Paese siamo fortemente impegnati nel sostegno alle imprese del turismo attivando sia accordi come quello con Federalberghi al centro di questa giornata, sia con misure anche straordinarie, come l’adesione al Fondo Rotativo per il Turismo o plafond finanziari finalizzati alla gestione delle emergenze e al mantenimento dello slancio agli investimenti, in particolare verso obiettivi ESG e di digitalizzazione. Il nostro ambizioso obiettivo, in linea con il PNRR, è favorire quanto più e meglio la sostenibilità e la circolarità del comparto turistico per sostenere e agevolare una nuova proposta di ospitalità più efficiente per i bilanci delle imprese, rispondente alle rinnovate richieste degli utenti e volta alla salvaguardia dell’ambiente”.

Giammarco Giovannelli, Presidente Federalberghi Abruzzo: “Con la sigla di questo accordo abbiamo voluto favorire la conoscenza in Abruzzo delle misure previste dall’accordo nazionale rinnovato il 10 novembre 2022, che individua una serie di misure volte ad accompagnare le imprese nei loro programmi di rafforzamento e crescita, in coerenza con le misure del PNRR, grazie ad una offerta dedicata con condizioni agevolate. La collaborazione pragmatica e operativa tra il mondo dell’impresa e il sistema bancario è molto importante per affrontare le sfide di un mercato sempre più competitivo”.

Potenzialità e prospettive della filiera turistica abruzzese

A cura della Direzione Studi e Ricerche Intesa Sanpaolo

Dopo il rimbalzo del 2021 il PIL italiano ha continuato a mostrare una buona dinamica nel corso del 2022, con tassi di crescita superiori alla media europea e il turismo è stato uno dei principali driver della ripresa.

In Abruzzo il settore turistico gioca un ruolo importante soprattutto in termini di occupazione, con il 7,1% sul totale dell’occupazione regionale, una percentuale superiore alla media italiana (6,7%). Secondo le rilevazioni di Unioncamere-Movimprese, sono oltre diecimila le imprese attive nel 2022 nel settore turistico in regione.

I flussi sono costituiti per quasi il 90% da presenze di italiani, caratteristica che ha consentito una maggior tenuta durante la crisi pandemica. Per la stagione 2022 appena conclusa, i dati provvisori sulle presenze turistiche in Abruzzo nel periodo gennaio-agosto 2022 registrano un aumento di circa il 16% di presenze e del 17% in termini di arrivi.

In uno scenario internazionale di rallentamento, alcuni fattori continuano a sostenere una previsione di crescita per il fatturato alberghiero. I numeri per le prenotazioni nel primo semestre del 2023 sono favorevoli e l’Abruzzo in particolare può puntare sulla diversità del suo territorio anche per diminuire la stagionalità e aumentare le presenze internazionali.

Molte imprese alberghiere stanno incrementando gli investimenti, soprattutto in termini di qualità e sostenibilità dell’offerta, temi verso cui i consumatori e i viaggiatori mostrano sempre più attenzione. Tra le criticità, oltre il tema dell’energia, è prioritario il reperimento della manodopera.

Per preservare la competitività sta crescendo inoltre l’attenzione sul tema della formazione del personale e sulla digitalizzazione. In particolare, chi ha investito in digitale ha registrato una miglior evoluzione nel 2021 sia in termini di fatturato che di redditività, anche grazie a turisti sempre più ‘connessi’.

Nelle foto

Da sinistra: Roberto Gabrielli (Direttore Regionale Lazio e Abruzzo di Intesa Sanpaolo) e Giammarco Giovannelli (Presidente Federalberghi Abruzzo)

 

 

Continua a leggere in Focus...

Francesco Simeti è l'artista protagonista della quarta edizione del Masciarelli Art Project

Invitato da Marina Cvetic e la figlia Miriam Lee Masciarelli, l’artista ha dato origine ad...

Continua a leggere...

Il Mercato del Pane riconferma i Tre Pani della prestigiosa guida Gambero Rosso

Considerato tra i migliori forni d’Abruzzo, Mercato del Pane rinnova l’arte della...

Continua a leggere...

Turismo delle radici, Terramàne promuove l'incontro speciale di due italo americani

Terramàne, Colline Verdi d'Abruzzo, in occasione del suo 1° compleanno, ha voluto sostenere un...

Continua a leggere...
ABRUZZO IMPRESA è il portale online che racconta quotidianamente il mondo dell'imprenditoria abruzzese. Questa testata giornalistica nasce nel 2006 in versione cartacea con lo scopo di raccontare attraverso interviste e approfondimenti l'economia abruzzese. Il vero grande valore aggiunto di questa nuova scelta editoriale è la Web Tv di ABRUZZO IMPRESA che permette ad imprenditori e manager di esporre le loro storie. I canali Facebook, Instagram e Linkedin sono lo strumento di espansione del sito ufficiale che vede nell'ipertestualità una importante via di sviluppo.
Fabio De Vincentiis
Editore
Eleonora Lopes
Direttore Responsabile
Gianluigi Tiberi
Coordinatore web-tv
La Redazione