Instagram Facebook Youtube #abruzzoimpresa
AccediAccedi

aVista: quando il gelato artigianale diventa itinerante

E’ il nuovo progetto della maestra gelatiera abruzzese Ida Di Biaggio che, insieme alla sua collega Giovanna Musumeci, ha ideato un gelato espresso, personalizzato e “a vista”

a cura di Eleonora Lopes

Nasce in Sicilia ma ha anche tanto Abruzzo il nuovo progetto gastronomico chiamato aVista, si tratta di una proposta unica di ristorazione itinerante in cui il gelato artigianale è il protagonista assoluto.

L’idea vede a capo due donne, due esperte gelatiere, la vastese Ida Di Biaggio e la siciliana Giovanna Musumeci unite da una grande amicizia e naturalmente dalla passione per il gelato.

Ma cerchiamo di capire di cosa si tratta: il processo di creazione e preparazione del gelato viene portato fuori dal laboratorio, sotto gli occhi del cliente - a vista, appunto – che acquista un vero e proprio ruolo, divenendo non solo spettatore del processo di creazione, ma anche ispiratore del prodotto finale, con le proprie esigenze e preferenze.

Ida Di Biaggio, maestra gelatiera, metà siciliana e metà abruzzese ci aveva già sorpreso per la sua creatività, per il suo gelato gastronomico e per i suoi capelli super colorati. È diventata negli anni una nuova promotrice del gelato artigianale; uno sguardo attento alla tradizione, con un occhio rivolto all’evoluzione del gelato, in tutte le sue sfaccettature. Da anni elabora e crea gelati gastronomici, alcolici, con abbinamenti inediti e inusuali. Ricopre anche il ruolo di presidente dell’associazione nazionale I gelatieri artigiani.

Giovanna Musumeci, maestra gelatiera di Randazzo, alle pendici dell’Etna, rappresenta la grinta della nuova generazione di gelatieri che, con grande orgoglio, riesce a portare l’eccellenza del gelato artigianale e della Sicilia stessa nel mondo.

«Questo progetto nasce durante il Covid –racconta Ida che oggi fa base a Randazzo- spinto dalla voglia di interagire e di tornare al contatto umano. E così io e Giovanna abbiamo deciso di fondere le nostre esperienze professionali e dare vita a questa nuova realtà». Un mix di follia, passione e coraggio hanno creato un progetto unico nel suo genere. aVista è stato presentato ufficialmente lo scorso settembre al congresso Identità Golose a Milano ed è stato subito successo.

«Siamo molto contente della risposta ottenuta. Il menu cambierà in base alle stagioni –continua Ida- poniamo grande attenzione alla ricerca e alla selezione delle materie prime. Ovviamente non mancheranno prodotti abruzzesi e siciliani».

Tutto nasce dalla visione di due gelatiere esperte che, partendo dalla tradizione della convivialità e dell’accoglienza siciliane, hanno dato vita ad un format agile e adattabile a moltissimi ambienti e situazioni. Al centro, la proposta gastronomica: un’esperienza ogni volta sorprendente e affascinante, creativa e consapevole, che coinvolge il cliente nella preparazione espressa del gelato e lo immerge in un mondo tutto da scoprire. L’incontro con Paolo Cossu, architetto milanese da 25 anni a Londra, che ha disegnato lo speciale banco, dà nuovo impulso per lo sviluppo del concept.

«aVista è un viaggio sempre nuovo –raccontano le due ragazze- alla riscoperta di un mestiere antico, alla ricerca di nuove e interessanti contaminazioni. È la voglia di superare i limiti fisici e concettuali, di svelare i segreti di un'emozione, quella del gelato, a un cliente spesso ignaro dell'universo che si cela dietro al bancone, di regalare un momento di serena convivialità alla quotidianità del post-Covid».

Ma non è finita qui, aVista ha rivisitato in chiave contemporanea e mediterranea anche il classico rito anglosassone dell' High Tea. Dall’incontro con i profumi e i sapori siciliani nasce la proposta aVista High Tea: a mediterranean experience. Si tratta di un grand tour gastronomico che, attraverso il format tradizionale dell’HighTea, permette di far scoprire nuove combinazioni inaspettate di sapori e texture, di profumi e colori. Un menu innovativo che nasce e si sviluppa attorno al mondo del gelato, dei sorbetti e delle granite; protagonisti in sorprendenti combinazioni dolci e salate. Una proposta che va ad occupare un orario nuovo tra il pranzo e la sera con gusti e piatti nuovi, un’offerta di sapori unici; un momento conviviale coinvolgente con la preparazione del gelato espresso a vista, perfetta per realtà alberghiere e non solo. aVista High Tea ha già esordito in due noti alberghi milanesi dove gli ospiti hanno apprezzato questa nuova idea di gelato.

L’idea di Giovanna e Ida, dunque, è quella di portare l'esperienza aVista ovunque, in ambienti all'aperto o al chiuso: dalla spiaggia al museo, dallo yacht, a una fiera, a bordo piscina, in un salone delle feste, in un rifugio alpino, in un vigneto, ovunque si possa immaginarlo: grazie alla tecnologia Motor Power Company e al design ideato dallo studio londinese Paolo Cossu Architect. Il banco aVista, infatti, integra una macchina mantecatrice, un set di pozzetti e una zona lavaggio, permettendo al team di proporre e adattare l’esperienza aVista a qualsiasi scenario d’uso e ambientazione, rendendo così quest’ultima unica e irripetibile. L'esperienza convivale diventa così diversa a seconda del luogo in cui aVista si trova, sempre uguale a sé stessa ma con l’aggiunta di parti di diversità, prendendo dal luogo in cui opera e restituendo un’offerta unica e, di fatto, irriproducibile in altre location. 

aVista ha scelto di utilizzare la tecnologia rivoluzionaria di Motor Power Company, in quanto, con la tipologia Principessa, ha dato vita ad una macchina versatile e leggera, dotata di ruote e che non necessita di allaccio idrico, che sposa perfettamente il progetto delle chef gelatiere. Il concetto di gelato espresso, inoltre, è parte fondamentale della proposta aVista e la macchina MPC nasce proprio per casi come questo. In più, Principessa consente di avere un controllo in tempo reale sulla produzione.

Non ci resta che aspettare Ida e la sua collega Giovanna all’opera in Abruzzo con aVista.

 

Continua a leggere in Focus...

Bcc Abruzzi e Molise, la nuova banca del territorio

L’assemblea dei soci ha approvato il nuovo nome che esprime la dimensione interregionale della...

Continua a leggere...

Color Max, il colosso abruzzese delle vernici sbarca in Emilia Romagna

Nuova apertura a Reggio Emilia per l’azienda di Atessa che in pochi anni è diventata leader...

Continua a leggere...

Il Gruppo Supporter si espande ulteriormente

Il Gruppo guidato da Donato Di Campli, già proprietario del 50% del capitale sociale della Sini...

Continua a leggere...
ABRUZZO IMPRESA è il portale online che racconta quotidianamente il mondo dell'imprenditoria abruzzese. Questa testata giornalistica nasce nel 2006 in versione cartacea con lo scopo di raccontare attraverso interviste e approfondimenti l'economia abruzzese. Il vero grande valore aggiunto di questa nuova scelta editoriale è la Web Tv di ABRUZZO IMPRESA che permette ad imprenditori e manager di esporre le loro storie. I canali Facebook, Instagram e Linkedin sono lo strumento di espansione del sito ufficiale che vede nell'ipertestualità una importante via di sviluppo.
Fabio De Vincentiis
Editore
Eleonora Lopes
Direttore Responsabile
Gianluigi Tiberi
Coordinatore web-tv
La Redazione