Instagram Facebook Youtube #abruzzoimpresa
AccediAccedi

Arago Design presenta la Gallina retorica Nera atriana

Dopo la presentazione in anteprima ad Atri a fine giugno, si bisserà sabato 16 luglio, dalle ore 19, presso L'Officina delle Invenzioni di Pescara vecchia

A cura della redazione

A distanza di un anno dalla presentazione del Progetto Gallina retorica, e dopo il recente lancio della Gallina retorica dalle Uova d'oro (la luxury edition con riflessi in oro 24 carati, ipirata alla celebre favola di Esopo) è nato il terzo ed ultimo esemplare dello scrigno sempre in piedi in ceramica, che materializza l'universale ed eterna domanda retorica: “nasce prima l'uovo o la gallina?”.

La nuova versione della Gallina filosofica di Arago Design è la Gallina retorica Nera atriana, ovvero un omaggio alla rarissima razza della Gallina di Atri, citata fin dall'antichità, tra gli altri, dal filosofo Aristotele.

Oggi la Gallina nera atriana è il centro di un importante Progetto della Riserva Naturale Regionale Oasi WWF dei Calanchi di Atri, che mira alla sua reintroduzione nell'economia rurale locale.

Con questo contributo creativo in ceramica, i designer mirano a sostenere la diffusione del Progetto, e più in generale portano la discussione dei temi della tutela delle razze animali autoctone, in molti di quegli ambiti normalmente distanti da queste tematiche.

Dopo la nascita della Gallina retorica, esemplare riferito ai temi della Cultura universale, per la nuova Gallina, i designer/artigiani Elisabetta Di Bucchianico e Dario Oggiano, scelgono di raccontare una storia locale che parla delle innumerevoli ricchezze spesso nascoste, del nostro Abruzzo.

La prima presentazione ha avuto luogo ad Atri, a fine giugno, ma sabato 16 luglio, dalle ore 19, presso L'Officina delle Invenzioni di Pescara vecchia, ci sarà la seconda presentazione con il Dott. Adriano De Ascentiis, Direttore della Riserva Naturale Regionale Oasi WWF dei Calanchi di Atri e con Alessio Tessitore ed Isabella Micati de La Galina caminante. Le acrobazie filosofiche saranno ispirate dai Vini della Cantina HADRIANUM di Atri.

Ma torniamo alla serata serata del 29 giugno ad Ati, supportati da un team di preziosi partner quali La Riserva Naturale Regionale Oasi WWF dei Calanchi di Atri, +TOSTO gastro bottega, HADRIANUM SRL, FLORIAN METATEATRO – Centro di Produzione Teatrale, La Galina Caminante e L'Officina delle Invenzioni di Pescara, per l'arrivo della Gallina retorica Nera atriana è stata realizzata un'istallazione dal titolo “il primo abitante dell'aia”.

Nell'ampio salone da ballo di Palazzo Sorricchio ad Atri, in un'atmosfera siderale rarefatta, tra misteriosi globi neri fluttuanti, accompagnati dalla voce “ultraterrena” di Alessio Tessitore, un corpo celeste si è sollevato dal suolo, svelando la nuova identità della Gallina retorica: la Gallina retorica Nera atriana, ovvero “il primo abitante dell'aia”!.

“Affermare che il primo essere vivente a mettere piede sull'aia rurale terrestre,  sia la Gallina retorica Nera atriana -affermano i designer-  risponde all'obiettivo di coinvolgere gli spettatori nel gioco filosofico delle cosmogonie (ovvero di cosa sia accaduto prima...), ma più concretamente mira a raccontare un pezzo della Storia della Civiltà umana, che in questa occasione si stratifica e sovrappone tra la scala universale e quella locale. Spiegandoci meglio, la gallina domestica (Gallus gallus domesticus) è sicuramente una delle prime specie animali addomesticate dall'Uomo, ma a questa storia è interessante aggiungere che, di questa specie, tra le prime ad essere citate in un testo letterario, c'è proprio la razza nera atriana! Pertanto, volendo estremizzare addizionando il tutto di una vena fiabesca e divertente, è in fin dei conti corretto, affermare che la Gallina nera atriana... ricopra un posto elevatissimo del podio degli eventi del Tempo universale...!”

“Lo studio delle cosmogonie, l'indagine sull'origine della vita, dedicarsi ai quesiti più complessi e profondi dell'esistenza sono ritenuti esclusivo appannaggio dei cenacoli intellettuali più sofisticati, ma non è così, possono, ad esempio diventare un’esperienza creativa, com’è accaduto con la realizzazione di questo speciale oggetto  – illustrano Elisabetta Di Bucchianico e Dario Oggiano, il motore creativo che sta dentro Arago Design - Le domande più complesse nascono inaspettatamente dall'osservazione dei fenomeni più vicini alla quotidianità, oppure da un oggetto, apparentemente semplice, come vogliamo dimostrare con la nostra Gallina retorica a cui abbiamo voluto dare una forma e un’anima, capaci di sfidare l’avventurosa ricerca di significati, di indurre a pensare. La filosofia (l'interesse per la conoscenza), germoglia davanti agli occhi di tutti, qualunque sia la ricchezza culturale posseduta. Di fatto è sufficiente esistere, per imbattersi prima o poi in qualcosa (naturale o artificiale) che stimoli una domanda “più grande di noi”. Il passo successivo, ovvero la ricerca della risposta, rappresenta la vera azione distintiva tra un individuo e l'altro, ma in questa circostanza ci soffermeremo sull'insorgere della Domanda, poiché questo è il momento vissuto da tutti in cui cambia la percezione del Mondo intorno a noi. Capita infatti a chiunque, che durante l’esistenza si insinui prima o poi un pensiero improvviso che fa esplodere lo spazio domestico nel “creato” e che interrompe brutalmente la percezione del “me”, proiettandoci nel pentolone caotico del “noi”. Questo salto di scala è già di per sé sconcertante, ma il successivo impatto con la complessità e con l'impossibilità di dare risposte semplici ed univoche agli interrogativi appena sbocciati, completa l'effetto dello tsunami esistenziale di tale episodio. Da questo momento, che lo si ammetta o meno, non saremo più gli stessi di prima, che se ne prenda coscienza o meno, il mondo sotto i nostri piedi sarà (per sempre) meno solido e stabile. Come affrontare questo nuovo senso di precarietà? Le soluzioni adottate nel tempo ci distinguono in due tribù. Da una parte coloro che si dedicano allo studio delle risposte accumulate nei secoli, dall'altra quelli che scelgono i dogmi “preconfezionati”. Ma per tutti esiste una terza strada, quella della “leggerezza popolare” che invita ad assumere il ruolo di attori e spettatori della pièce tragicomica dell'esistenza, di accettare l'incertezza alimentando il “motore a paradosso”, giocando a moltiplicare il baccano, unendoci al coro di risate e singhiozzi dei fratelli d'avventura, poiché quando non esiste la Risposta è meglio ubriacarsi con ulteriori Domande, nate seguendo le regole di un gioco, ad esempio, quelle del è nato prima...? Tutto questo ha animato la ricerca e soprattutto la realizzazione della nostra Gallina retorica, è stato un cammino difficile, ma affascinante, perché non puntava a risolvere quesiti esistenziali, a dare risposte, ma a regalare l’emozione della domanda e la meraviglia di una scoperta costante”.

Nel corso del 2022, il Progetto Gallina retorica si è arricchito di due nuovi esemplari:la Gallina retorica dalle Uova d'oro, verione preziosissima rivestita in riflessi d'oro 24 carati che cita la celebre favola di Esopo, e la Gallina retorica Nera atriana, riferita ad un importante Progetto dell'Oasi WWF dei Calanchi di Atri che mira alla salvaguardia dell'antica razza di Gallina domestica originaria del luogo, e al suo reinserimento nell'economia rurale locale.

Continua a leggere in Eventi & Convegni...

Domani sera al via a “Ventricina e Bollicine d’Abruzzo”

La manifestazione si svolgerà venerdì e sabato con il Gran Galà al Bosco di Don Venanzio a...

Continua a leggere...

Montepagano Market, il mercato a tutto campo dell’artigianato

Il progetto partorito tra il 2019 e il 2020 ed operativo da quest’anno, riunisce i più...

Continua a leggere...

E' tutto pronto per la quarta edizione di "Ventricina&Bollicine d'Abruzzo"

La kermesse che vede protagonista il famoso salume del vastese, avrà luogo il 19 e 20 agosto a...

Continua a leggere...
ABRUZZO IMPRESA è il portale online che racconta quotidianamente il mondo dell'imprenditoria abruzzese. Questa testata giornalistica nasce nel 2006 in versione cartacea con lo scopo di raccontare attraverso interviste e approfondimenti l'economia abruzzese. Il vero grande valore aggiunto di questa nuova scelta editoriale è la Web Tv di ABRUZZO IMPRESA che permette ad imprenditori e manager di esporre le loro storie. I canali Facebook, Instagram e Linkedin sono lo strumento di espansione del sito ufficiale che vede nell'ipertestualità una importante via di sviluppo.
Fabio De Vincentiis
Editore
Eleonora Lopes
Direttore Responsabile
Gianluigi Tiberi
Coordinatore web-tv
La Redazione